Oggi la Chiesa festeggia Santa Pelagia di Antiochia

Più informazioni su

S. Pelagia fu una giovane martire di Antiochia, venerata 1’8 ottobre almeno già nel ‘v secolo; ne fece menzione sia S. Giovanni Crisostomo (ca. 347-407; 13 sett.), che S. Ambrogio (ca. 340-397; 7 dic.). E commemorata in questo giorno nel Breviario siriaco degli inizi del V secolo.

Crisostomo non fa il nome di questa penitente, né fa supporre che ella fosse oggetto di culto alcuno, ma l’autore posteriore prese questo romanzo edificante e attribuì il nome di Pelagia alla commediante che così, divenuta Pelagia la Penitente, fu conosciuta sempre con questo nome.

Lo scrittore stesso si è attribuito uno pseudonimo, pretendendo di essere il diacono Giacomo, al servizio di S. Nonno, vescovo di Edessa; per di più, ha rielaborato il racconto del Crisostomo, affermando che la conversione di Pelagia fu determinata dalla predicazione di Nonno e che fu proprio il vescovo a battezzarla. In seguito, continua, indossati abiti da uomo, Pelagia si recò a Gerusalemme, dove visse in una volontaria prigionia, godendo della riverenza della popolazione locale, che la chiamava “il monaco senza barba”; fu solo alla sua morte che ne fu scoperta la vera identità.

MARTIROLOGIO ROMANO. Ad Antiochia in Siria, santa Pelagia, vergine e martire, che san Giovanni Crisostomo esaltò con grandi lodi.

Più informazioni su

Commenti

Translate »