Le rubriche di Positano News - CulturaNews di Maurizio Vitiello

Napoli. Nuovo Teatro Sancarluccio. Forte attesa per Alessia Moio con “’A Voce ‘e Napule”.

Più informazioni su

    Articolo di Maurizio Vitiello – Forte attesa per lo spettacolo di Alessia Moio, sabato 19, alle ore 21, e domenica 20 ottobre 2019, alle ore 18, al Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli.

    La voce di Alessia Moio sarà protagonista e avrà modo di sostenere sabato 19 ottobre, alle ore 21, e domenica 20 ottobre 2019, alle ore 18, lo spettacolo “’A Voce ‘e Napule”, al Nuovo Teatro Sancarluccio, da dove sono passati grandi artisti di teatro e della canzone.
    Dal lavoro musicale al Borgo Marinari alla partecipazione a varie rassegne è andata avanti con successo Alessia Moio.
    Con questo spettacolo è approdata nello storico spazio di via San Pasquale a Chiaia e punta a conquistare una platea raffinata.
    Dopo il Conservatorio di Napoli e il conseguimento del diploma in mandolino e la scuola di canto e recitazione, si è esibita in tanti concerti portati in giro per lo Stivale.
    La sua produzione discografica è interessante e sono apprezzabili alcune incisioni.
    Alessia Moio con il suo spettacolo “’A voce ‘e Napule” canta e recita e ha intenzione di prodursi al meglio per attirare ancor più una maggiore attenzione.
    Con la regia di uno storico, ricercatore e napoletanista come Ciro Ridolfini e gli arrangiamenti di Salvatore Baldares, il nuovissimo concerto di Alessia Moio offre alcuni spunti di riflessione, perché punta alla tradizione partenopea coagulando, tra ricerca e approfondimenti, il “sentiment” di personaggi come Antonio Petito e il suo Pulcinella, Nicola Maldacea, Armando Gill, Raffaele Viviani, Totò, Ettore Petrolini e Nino Taranto.
    Con “’A voce ‘e Napule”, grazie anche all’impegno del management di Lello Greco, è possibile comprendere e provare emozioni nel riverbero di magiche arie legate al mitico “Varietà” e al “Cafè Chantant”.
    L’artista ha la città nel cuore e la illustra sulle tavole di un palcoscenico che ha fatto storia.

    Da vedere.

    Maurizio Vitiello

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »