Quantcast

Appalti a Vico Equense, minacce ed esplosioni: il piano per spaventare l’imprenditore

Vico Equense. Minacce ed esplosioni. Un piano ben preciso portato avanti per spaventare l’imprenditore Mario Parlato e costringerlo a rinunciare all’appalto vinto. Una vicenda allucinante che pian piano sta chiarendosi grazie alle denunce degli interessati e al lavoro delle Forze dell’Ordine. L’ultimo “bombarolo”, Pasquale Cioffi, è stato arrestato: si era reso protagonista lo scorso 17 febbraio di un attentato con bomba presso l’abitazione di Parlato. I carabinieri di Sorrento hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, richiesta dalla Procura di Torre Annunziata ed emessa dal g.i.p.: il 34enne di Vico Equense è gravemente indiziato di detenzione illecita di armi e ordigni esplosivi.

L’imprenditore edile Parlato ha subito diverse intimidazioni già dall’inverno scorso; in particolare per cercare di fargli abbandonare l’appalto per il restyling del Convento di Montechiaro, lavori che si aggiravano attorno ai 500 mila euro. Secondo la Procura di Torre Annunziata, l’impresa concorrente, nella figura di Michele Ferraro, insieme al complice Rosario Salan, si sono ben presto attivati con un piano per cercare di far rinunciare il Parlato.

A luglio scorso questi furono arrestati per aver disposto il posizionamento degli ordigni. Due le bombe carta fatte esplodere tra gennaio e febbraio scorso: una davanti a un hotel di Vico Equense che la ditta della vittima stava ristrutturando, l’altra davanti al suo garage privato.

Ma non si tratta solo di esplosioni. Nello stesso periodo, infatti, Parlato aveva subìto anche delle minacce e l’incendio doloso di un autoarticolato aziendale. Ai gesti intimidatori si aggiunse una telefonata fatta a un dipendente dell’azienda presa di mira: ”Dite al mastro vostro che deve portare quell’offerta a Vico Equense”. Per le minacce, l’incendio e le bombe devono rispondere l’imprenditore concorrente e un suo complice. E oggi il cerchio si chiude con l’arresto di colui che avrebbe piazzato materialmente i due ordigni esplosi nei mesi scorsi.

Qui per vedere il video del 34enne che piazza la bomba.

Commenti

Translate »