Torre Annunziata. Rinviati a giudizio 22 avvocati per le marche da bollo, erano 400

Un’inchiesta, portata avanti dalla Procura di Torre Annunziata, che ha portato alla scoperta di un giro di marche da bollo contraffatte andato avanti dal 2013 al 2016, con il coinvolgimento, tra gli altri, di un dipendente dell’Asl Napoli 3 Sud e di due dipendenti dei tribunale di Nola.
Le accuse per gli indagati sono a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla falsificazione e messa in circolazione di valori bollati falsificati e alterati.
Valori bollati, aveva spiegato il procuratore di Torre Annunziata, Alessandro Pennasilico, “acquistati consapevolmente e stabilmente da molti studi legali dei distretti ad un prezzo ridotto rispetto al valore nominale” e che venivano poi “affrancati sugli atti depositati presso gli uffici della circoscrizione giudiziaria di Torre Annunziata e Nola”.
Una prima fase delle indagini, condotta con la collaborazione della polizia municipale e dei carabinieri di Gragnano, aveva permesso di individuare un intermediario capace di mettere in circolazione un notevole numero di falsi valori, cedendoli a svariati studi legali della zona. Nel corso delle attività sono state sequestrate 6.571 marche false e individuate migliaia di pratiche con valori bollati “clonati” nel solo tribunale di Torre Annunziata.

Ecco tutti i rinviati a giudizio:

Arnone Pierpaolo, di Castellammare

Bellanca Nicola, di Pozzuoli

Campione Bartolo, di Nocera Inferiore

Cavaliere Antonio, di Castellammare

Cicerano Stefania, di Napoli

Del Luongo Elio, di Napoli

Di Vincenzo Antonio, di Portici

Esposito Pasquale, di Gragnano

Frisina Pasquale, di Benevento (Foro di Napoli)

Gargiulo Francesco, di Castellammare

Giordano Errico, di Castellammare

Manfredonia Stanislao, di Scafati

Minichino Lucia, di Pompei

Nappi Anna, di San Giuseppe Vesuviano

Pucillo Rosario, di Castellammare

Romano Francesco, di Pompei

Romano Salvatore, di Ercolano (con studio a Gragnano)

Salvati Rosario, di Castellammare

Scibile Valentina, di Castellammare

Sicignano Pasquale, di Castellammare

Sicignano Sabato, di Castellammare

Sorrentino Matilde, di Boscotrecase

Starace Salvatore, di Poggiomarino

Paolo Vacca, di Portici (con studio a Castellammare)

Vitiello Ermenegilda, di Pompei (con studio a Scafati).

Fonte: “Metropolis”

Commenti

Translate »