Quantcast

Sorrento, assunzioni agenti polizia locale nel 2018: Comune portato in Tribunale

Il Comune di Sorrento sarà costretto a difendersi in Tribunale dopo un ricorso riguardante l’assunzione di agenti di polizia locale nel 2018. Una gatta da pelare non da poco che vede coinvolta l’amministrazione e sulla quale vi terremo aggiornati.

Nella fattispecie, il Comune di Sorrento, come spesso accade nei periodi di maggiore affluenza turistica, nell’anno 2018 aveva disposto l’assunzione di ulteriori 7 istruttori d vigilanza a tempo determinato, utilizzando graduatorie a tempo indeterminato vigenti di Comuni limitrofi.

Difatti si trattava di istruttori di vigilanza stagionali, ovvero coloro che istruiscono le pratiche, gli atti, in alcuni casi anche pratiche relative ai servizi di vigilanza che di norma sono svolti dalla polizia locale/municipale. In altre parole, dei veri e propri agenti di polizia locale.

Il Comune di Sorrento all’epoca decise di attingere dalla graduatoria del Comune di Ischia. Stando a quanto asserito dalla persona che ha deciso di rivolgersi al Tribunale di Torre Annunziata, questa non sarebbe stata scelta, nonostante a suo dire fosse inserita nella graduatoria definitiva del concorso pubblico per titoli ed esami indetto dal Comune di Ischia al 114 ° posto, lamentando di non essere mai stata interpellata dal Comune di Sorrento e che, anzi, lo stesso aveva assunto due soggetti che si trovavano in posizione deteriore in graduatoria rispetto alla propria.

L’amministrazione ha fatto sapere che si è reso “necessario ed opportuno, al fine di difendere il legittimo operato
dell’Amministrazione Comunale, costituirsi nel sopracitato giudizio, conferendo procura all’Avv. Maurizio Pasetto dell’Ufficio Avvocatura Comunale, come da contratto di lavoro rep. n. 38 del 31/12/2011. Ravvisata sulla base delle predette norme, la propria competenza in merito, non sussistendo cause di incompatibilità e/o conflitti di interesse previste dalla normativa vigente, con particolare riferimento al codice di comportamento e alla normativa anticorruzione”.

Viene precisato, inoltre, che tale conferimento non comporta alcun impegno di spesa. Vi terremo aggiornati su ulteriori sviluppi.

Commenti

Translate »