Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Shock a Salerno, incidente a via Benedetto Croce: muore 16enne

Tremendo incidente stradale nella notte a Salerno. Coinvolto uno motociclo a bordo del quale viaggiavano due ragazzi: per cause da accertare, il veicolo si è schiantato dopo che il conducente ha perso il controllo al confine con Vietri sul mare . Un giovane di Cetara, 16 anni, ha perso la vita: l’impatto è stato tremendo e le ferite riportate erano troppo gravi.

I sanitari del 118 sono intervenuti celermente e hanno portato il ragazzo all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona ma nonostante l’intervento dei medici ha perso la vita. I due ragazzi stavano tornando a casa: l’altro giovane, un 15enne originario di Cetara, non è rimasto ferito, fortunatamente; è stato portato anch’egli in ospedale ma è stato celermente dimesso.

Ora chi di competenza si attiverà per le indagini, per capire le dinamiche dell’incidente. La ricostruzione del sinistro, ossia la ricerca delle cause che hanno determinato l’incidente stradale, comporta studi e ricerche complesse. Sono molti i fattori che devono essere presi in considerazione. L’autorità giudiziaria, le compagnie di assicurazione o qualunque altro organo o persona, deputata a vario titolo a giudicare le condotte adottate dai protagonisti di un incidente stradale si avvalgono delle informazioni fornite dagli organi di polizia che hanno espletato i rilievi dell’incidente.

Molto spesso, però, non tutti gli aspetti di un incidente emergono chiaramente. In questi casi, assume importanza fondamentale il Consulente Tecnico o tecnico ricostruttore nominato dall’autorità giudiziaria che ha il compito di esaminare il fatto, accertare le cause sotto il profilo tecnico e fornire tutte le informazioni sulla dinamica del sinistro, richieste dall’autorità giudicante. Attraverso l’analisi e l’elaborazione degli elementi oggettivi, il tecnico ricostruttore sarà in grado di calcolare e definire diverse informazioni come la velocità dei veicoli coinvolti, le loro traiettorie di approccio all’urto, il reciproco avvistamento dei conducenti, l’eventuale ritardo di una possibile reazione al pericolo da parte di uno o più protagonisti.

Tali informazioni assumono un’importanza cruciale, poiché, di norma, il giudice basa la propria sentenza sui risultati e le conclusioni del lavoro svolto dal consulente tecnico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.