Salerno. Bimba di 22 mesi affetta da tumore al cervello salvata dall’equipe del “Ruggi d’Aragona” grazie alla radioterapia

Salerno. Un’equipe medica dell’ospedale “Ruggi d’Aragona”, composta da 20 esperti, ha sottoposto una bimba di soli 22 mesi, affetta da un tumore al cervello, a dei delicati trattamenti radioterapici usati per la prima volta nella storia del nosocomio che hanno eliminato ogni traccia della neoplasia evitando alla piccola paziente di subire irradiazioni che sono fortemente sconsigliate alla sua tenera età, grazie all’utilizzo di un moderno macchinario messo a disposizione dell’Azienda ospedaliera universitaria di Salerno. La bimba è stata seguita per 32 giorni per poi essere dimessa. Nelle prossime settimane dovrà essere sottoposta alla risonanza magnetica per avere la certezza dell’esito positivo delle cure

Commenti

Translate »