Quantcast

Napoli,Brescia e Torino senza Koulibaly foto

Kalidou Koulibaly salterà la partita di domani al San Paolo con il Brescia e la trasferta di domenica 6 ottobre con il Torino: sono due, infatti, le giornate di squalifica comminate dal Giudice sportivo dopo l’espulsione rimediata mercoledì al San Paolo con il Cagliari, con ammenda a coté di 10mila euro. Il Napoli, decisamente orientato a non presentare ricorso, lo ritroverà in campionato direttamente dopo la sosta, e dunque sabato 19 ottobre con il Verona, ma quantomeno potrà schierarlo mercoledì in Belgio con il Genk. La sua ex squadra: un piacevole amarcord di Champions che magari servirà a fargli ritrovare la serenità smarrita.

“GRAVEMENTE INGIURIOSO”. E allora, la sentenza in copertina: per annunciare le decisioni del giudice attraverso il sito web ufficiale, infatti, la Lega Serie A ha scelto proprio lo scatto che immortala lo sventolio del cartellino rosso dell’arbitro Di Bello al cospetto di Koulibaly. Espulso mercoledì al San Paolo, dicevamo, subito dopo il gol del Cagliari. Questa la motivazione alla base delle due giornate di stop con ammenda, redatta in virtù del referto arbitrale: “Per avere, al 43’ del secondo tempo, assumendo un atteggiamento irriguardoso, rivolto al direttore di gara un’espressione gravemente ingiuriosa, reiterando tale comportamento mentre usciva dal terreno di gioco dopo la consequenziale espulsione”.

NIENTE RICORSO. Il Napoli ha preso atto e poi ha cominciato a riflettere sull’opportunità di presentare ricorso: e la posizione del club, non ancora ufficiale ma comunque molto più che probabile, è quella di evitare. «La situazione è in fieri, personalmente non sono stato ancora contattato», aggiunge il legale della società, l’avvocato Mattia Grassani. Tutto fermo, insomma, e strada praticamente scritta: arrivederci al Verona, ancora al San Paolo, dopo la sosta.

VOLTARE PAGINA. Proprio così: Koulibaly non ci sarà domani con il Brescia e neanche in occasione della delicata trasferta con il Toro di Mazzarri. Assenza pesante, molto importante soprattutto in vista della prima sfida con la squadra di Corini: considerando che molto difficilmente Maksimovic riuscirà a smaltire in tempo il trauma contusivo alla coscia rimediato ancora con il Cagliari, e che dunque Ancelotti in campionato lo riavrà per la sua passerella da ex granata, è piena emergenza difesa. Uomini contati e spazio alla coppia Manolas-Luperto. Kalidou, che già giovedì s’era scusato via social – «Sono dispiaciuto per la sconfitta e l’espulsione. Voltiamo pagina!» – ieri ha provato a seminare serenità e normalità ancora attraverso Instagram. “Training”, allenamento, la parola in calce a una foto che lo ritrae al lavoro con i compagni. Nulla più, nulla di eclatante: e forse, considerando il periodo complesso, è la strada migliore per voltare seriamente pagina.

fonte:corrieredellosport

Commenti

Translate »