Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Girone C – L’Avellino macina vittorie e punti

Debutto con il gol per Gabriel Charpentier che ha sbloccato il risultato Lps
Picerno 2 Avellino 3

PICERNO (3-5-2): Pane 4; Caidi 5 (13’ pt Esposito 6,5) Fontana 5,5 Bertolo 5,5; Kosovan 5 (19’ pt Nappello 5,5) Calamai 6 (13’ st Melli 6) Vrdoljak 6 Pitarresi 6 Guerra 6 (31’ st Fiumara sv); Sparacello 6,5 Santaniello 7 (31’ st Calabrese sv). A disp.: Cavagnaro, Soldati, Langone, Ruggieri, Lorenzini, Sambou, Montagno. All.: Giacomarro 5.5.
AVELLINO (5-4-1): Abibi 5,5; Celjak 6 Illanes 6 (44? st Zullo sv) Morero 5,5 Laezza 6 Parisi 7; Micovschi 6 De Marco 6 (9’ st Silvestri 6) Di Paolantonio 7 Rossetti 6; Charpentier 7 (21’ st Alfageme 5). A disp.: Tonti, Pizzella, Albadoro, Njie, Falco, Carbonelli, Petrucci. All. Ignoffo 6,5.
ARBITRO: Tremolada di Monza 6.
Guardalinee: Dell’Olio e De Chirico.
MARCATORI: 5’ pt Charpentier (A), 16’ pt Parisi (A), 24’ pt Santaniello (P), 4’ st Di Paolantonio, 46’ st Sparacello (P)
AMMONITI: Laezza (A), Illanes (A), Sparacello (P) Morero (A), Silvestri (A), Rossetti (A).
NOTE: spettatori 1344 di cui 500 al seguito dell’Avellino, per un incasso di 11.700 euro. Angoli 8-2 per il Picerno. Recupero, 0’ pt, 5′ st.

 

Terza vittoria consecutiva dell’Avellino, che dopo l’esordio da dimenticare in campionato, ha ripreso la marcia con la quale aveva salutato trionfalmente la Serie D, inclusa la finale scudetto. La squadra irpina espugna il campo del Picerno dopo una prestazione attenta e soprattutto efficace e cancella l’amaro esordio stagionale che aveva visto gli irpini sprofondare, in casa (3-6) contro il Catania. La formazione lucana si sveglia troppo tardi per riaprire un match, che nel finale diventa anche abbastanza teso e ricco di emozioni, con il Picerno proteso alla ricerca del possibile pareggio, ma inutilmente.

La partita. Apre i conti in avvio l’attaccante Charpentier, l’ultimo arrivato in casa Avellino, subito utilizzato da Ignoffo. Dopo 5′ il francese riceve in area un ottimo suggerimento da Laezza e, senza pensarci due volte, spedisce il pallone sotto la traversa e quindi in rete. Il raddoppio una decina di minuti più tardi ad opera di Parisi, che ruba la palla al portiere del Picerno e con un pallonetto beffa il disperato Pane.
Il micidiale uno-due mette alle corde il Picerno ma le velleità dei padroni di casa vengono rispolverate quando Santaniello riapre i giochi, sfruttando un traversone in area irpina di Pitarresi che il giocatore dei lucani mette, indisturbato, in rete. Partita riaperta? Macchè, visto che all’alba della ripresa arriva la prodezza di Di Paolantonio (un eurogol con palla all’incrocio dei pali, imprendibile per Pane) a mortificare le possibilità di recupero del Picerno che, nonostante abbia quasi tutto il secondo tempo a disposizione, non riesce a recuperare l’ampio svantaggio.
Gli irpini, sorretti dal tifo costante di oltre 500 supporter, controllano la reazione più nervosa che concreta del Picerno, a segno con Sparacello nel recupero. Inutile e improduttivo il forcing finale dei lucani che tentano l’impresa di ottenere il risultato di parità. Seppure con affanno e stremato, gli irpini riescono ad amministrare il successo e ora si piazzano nelle zone nobili della classifica.

fonte:corrieredellosport

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.