Chiesa di Santa Teresa, la speranza è l’ultima a morire. foto

Piano di Sorrento (NA) Alcuni mesi fa, quando si è presentata la concreta possibilità che la chiesa e il convento di Santa Teresa di Piano di Sorrento fossero chiusi per personale insufficiente, la comunità religiosa è insorta. Settemila firme raccolte in pochi giorni per una petizione popolare, una delibera approvata all’unanimità e la tenace perseveranza del Sindaco Vincenzo Iaccarino, che addirittura ha rispolverato una risoluzione del 24 ottobre 1633 firmata e controfirmata dall’Università del Piano e il Definitorio generale dei superiori maggiori dell’ordine dei carmelitani, pare abbiano sortito l’effetto desiderato. Padre Saverio Canistrà, Preposito generale dei carmelitani, non solo non chiuderà il complesso di Santa Teresa (costruito nella seconda metà del diciassettesimo secolo proprio per i frati carmelitani) ma cercherà grazie al consenso dei vertici di Roma di rafforzare il personale di Santa Teresa, che attualmente conta solo due frati, facendo confluire in questa sede religiosi provenienti da altre province. Non ci resta che pregare la Santa di Avila di Castiglia e Leòn, e sperare che tutto questo possa realizzarsi presto.
Luigi De Rosa

Se io avessi una botteguccia
fatta di una sola stanza,
vorrei mettermi a vendere
sai cosa?
La speranza.
“Speranza a buon mercato!”
Per un soldo ne darei
a un solo cliente
quanto basta per sei.
E alla povera gente
che non ha da campare
darei tutta la mia speranza
senza fargliela pagare.
(Gianni Rodari)

Commenti

Translate »