Cava de Tirreni: l’insegnante si difende dalle accuse di molestie

L’insegnante 58enne di Cava de Tirreni, accusato di molestie sessuali verso una minorenne, ha smentito tutto e si è difeso dalle accuse motivando tale comportamento come un rapporto padre – figlia, visto che a quanto pare l’uomo era abituato ad aiutare tutti i suoi alunni nei momenti di difficoltà. La ragazzina, infatti, era proprio lei a contattarlo e chiedere il suo aiuto, o almeno questo è quanto testimoniato dall’insegnante dinanzi al Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Nocera Inferiore. Il giudice ha confermato la pena degli arresti domiciliari nonostante la testimonianza dell’uomo che sostiene di non averla mai toccata né tanto meno baciata.

 

Commenti

Translate »