Amalfi, 3 stranieri fermati alla guida di un quadriciclo rubato

Girovagavano nel cuore della notte lungo la SS163, a bordo di un quadriciclo elettrico di un’azienda locale che cura il trasporto di merci e materiali all’interno dell’area ZTL di Amalfi, quando tre cittadini stranieri, due australiani di 35 e 34 anni ed un neozelandese di 33 anni, sono stati notati da una pattuglia di Carabinieri che in quel momento transitava nella zona. Immediatamente i militari hanno seguito il veicolo, che dopo poche centinaia di metri è stato abbandonato frettolosamente dai passeggeri, i quali hanno cercato di allontanarsi a piedi: nel giro di poco sono stati bloccati dagli operanti, mentre cercavano di fuggire, dato che il mezzo su cui viaggiavano, dopo accertamenti fatti, risultava di proprietà di una società di Conca dei Marini ed era stato sottratto arbitrariamente proprio mentre si trovava parcheggiato nei pressi del porto. Contattata la responsabile della ditta, la stessa immediatamente si recava in caserma dove sporgeva formale denuncia querela per il furto del mezzo, ed i giovani, che si trovano in Italia per vacanza, sono stati tutti così denunciati in stato di libertà per i reati di concorso in furto aggravato. Le determinazioni del caso, vista anche la cittadinanza degli interessati, verranno ora prese dall’Autorità giudiziaria di Salerno.

Commenti

Translate »