Agerola. Un successo il festival “Sui Sentieri Degli Dei” domani e domenica gli ultimi appuntamenti. video

Il festival della Alta Costiera Amalfitana sta per giungere a termine. E’ stata un estate ricca di eventi ad Agerola e con un post su Facebook la pagina ufficiale ha voluto raccontare in due minuti di video la bellissima edizione di quest’anno!

festival di agerola

Abbiamo vissuto l’ottava edizione del Festival Agerola Sui Sentieri degli Dei tutta d’un fiato. Un tourbillon di eventi ha inebriato i residenti e i tanti ospiti che anche quest’anno hanno scelto Agerola come meta delle proprie vacanze, accompagnandoli in un viaggio intrigante attraverso le varie forme che può assumere la cultura.

Ci siamo divertiti ed emozionati, abbiamo avuto il privilegio di ospitare alcuni tra i più grandi artisti del panorama italiano e non solo. Adesso un po’ di malinconia ci assale. Ma la combattiamo con la dolce consapevolezza che quella del 2020 sarà ancora più bella.

Ciò che di bello abbiamo vissuto nel 2019, lo trovate qui, in un estratto di pochissimi minuti

Questo weekend  si terranno gli ultimi appuntamenti del calendario eventi.  Domani sera, il concerto di Mietta. Domenica il concerto de I Bottari ed infine, il 12 settembre, per concludere i  una bellissima estate tra concerti, cultura e cinematografia,  si terrà la celebrazione della Santissima Madonna del Rosario con concerti e musica live.

È stata l’edizione più sentita e più partecipata – commenta il sindaco di Agerola Luca Mascolo – 60 giorni, 14 palcoscenici, più di 250 artisti, 90 filmakers da 50 paesi del mondo, decine di migliaia di spettatori e 5 premi a grandi artisti come Fiorella Mannoia, Giovanni Allevi, Neri Marcorè, Maurizio Casagrande e Sergio Solli che hanno impreziosito il cartellone. Ad organizzare il festival tutto l’anno c’è l’amministrazione comunale di Agerola e durante l’estate tanti giovani volontari che si alternano, ma questa volta, grazie alla collaborazione con Dino Piretti, Gino Aveta e Valentino Saiola, che hanno seguito 21 concerti tra Unplugged e spettacoli musicali, posso affermare che l’ottava edizione di Sui Sentieri degli Dei è stata la più bella di tutte.

L’attenzione del pubblico – aggiunge Dino Piretti che ha curato un’ampia sezione del festival – credo che sia stata la prova che le cose sono andate bene. Abbiamo rispettato una formula che evidentemente è stata molto gradita. Il riscontro che abbiamo avuto ci rende veramente felici e ci stimola a continuare ancora.

Sono molto soddisfatto – conclude Gino Aveta, ideatore e curatore del micro ciclo di Unplugged dal titolo ‘Na voce, ‘na chitarra e… nu poco e tv – perché tutto quello che abbiamo fatto in questo luogo è risultato vincente per la bellezza del luogo, ma soprattutto per l’armonia che si è creata anche con l’amministrazione comunale che è stata fantastica. È raro trovare un sindaco così attento a fare cultura. E questo è molto importante.

Commenti

Translate »