Quantcast

Sanità, Beneduce: “Ambulanza h24 a Capri per trasporti secondari”

“Sull’isola di Capri si vive un’emergenza nell’area emergenza. Sembra un gioco di parole ma è un tema molto serio che l’Asl Napoli 1 Centro dovrebbe affrontare con più impegno e in tempi rapidi. L’ambulanza per i trasporti secondari non è disponibile la notte e spesso ci si appoggia al 118, che non può essere distolto dai suoi compiti di urgenza anche per trasporti non di emergenza”. Lo dichiara Flora Beneduce, consigliere regionale e componente della Commissione Sanità della Campania.
“È vero che sull’isola esiste l’elisoccorso e l’idroambulanza ma la loro agibilità è relativa a condizioni meteo normali. In tutte le altre situazioni, l’ambulanza è l’unico mezzo in grado di raggiungere l’ospedale”, spiega l’esponente azzurro.
“Per la Asl le statistiche non giustificano la presenza notturna del mezzo di soccorso, h24, ma vorrei ricordare alla governance della più grande Azienda sanitaria d’Europa che la sanità non si fa con i numeri. E non ci si può vincolare ai numeri su un’isola e su un’isola poi come Capri che in estate arriva a 40mila presenze”, evidenzia.
“Il trasporto secondario sulle ventiquattr’ore evita situazioni spiacevoli, con il sovrapporsi dei servizi, di emergenza e di non emergenza, nello stesso arco temporale, con ripercussioni anche letali per l’utenza”, conclude Beneduce.

Commenti

Translate »