Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Praiano, morte Pietro: Andrea Cretella difende i soccorsi sui presunti ritardi. Sala operatoria chiusa da quattro anni

Praiano, Costiera Amalfitana. Nell’ambito dell’inchiesta sull’incidente in cui ha perso la vita il giovanissimo Pietro Villani, interviene anche il presidente dell’Associazione “Mani Pulite” Andrea Cretella, si schiera a favore dei soccorsi, che sono indagati per presunti ritardi.

“Il personale del 118 in servizio sulle autoambulanze sono dei veri eroi se non “angeli salvavita” – dichiara Cretella a Le Cronache – I soccorritori fanno miracoli a transitare nel traffico infernale e nelle zone più impervie della Costiera se tardano ad arrivare sul posto dove è stato richiesto il soccorso, non è colpa loro ma di chi da anni, nonostante le segnalazioni, denunce, non provvede a garantire la circolazione stradale, la sicurezza stradale e l’emergenza sanitaria.

I fascicoli processuali dovrebbero essere aperti da anni nei confronti di questi personaggi per la questione delle prestazioni sanitarie effettuate presso il pronto soccorso dell’Ospedale Costa d’Amalfi. Cosa potevano fare i medici di guardia una volta fatte tutti gli accertamenti diagnostici del caso, in mancanza di una sala operatoria chiusa quattro anni fa, dall’allora responsabile della direzione sanitaria dell’Ospedale Ruggi di Salerno e con essa i turni degli specialisti in chirurgia d’urgenza?

Se la sala operatoria era attiva e c’era la presenza dello specialista si poteva intervenire chirurgicamente per bloccare le emorragie interne che aveva Pietro? Che fine ha fatto la denuncia presentata quattro anni fa dall’associazione “Mani Pulite”, tribunale del malato, per la chiusura della sala operatoria, perché non si è dato seguito e importanza?” – chiosa Cretella.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.