Castellammare. Aggredisce due vigili urbani. Restrizioni e provvedimenti cautelari per un 38enne

Transitava a bordo della sua vettura su una ZTL di Corso Garibaldi quando viene fermato da due vigili. Era lunedì sera e il 38enne, andato su tutte le furie, attacca i due agenti. Ora per lui scatta un ordine di restrizione e un provvedimento cautelare. Non potrà più entrare a Castellammare e ogni giorno dovrà firmare mattina e sera un documento disciplinare presso la stazione dei carabinieri di Sant’Antonio Abate.

Come scrive il Mattino, alla richiesta di esibire i documenti il 38enne è andato su tutte le furie e ha cominciato a colpire i vigili che lo avevano intercettato alla guida. Fermato con l’accusa di oltraggio, resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale, ieri mattina gli è stato convalidato l’arresto in attesa del processo che si celebrerà presso il Tribunale di Torre Annunziata il 2 ottobre. La lite tra l’uomo – già noto alle forze dell’ordine – e gli agenti della municipale è stata anche ripresa in strada da alcuni passanti e pubblicata sulla pagina social «I Love Ztl». Un video che ha fatto discutere e raccolto decine di consensi tra i cittadini. «I divieti si rispettano sempre scrive Anna – C’è ancora molto da fare per il cambio di mentalità». Solidarietà ai vigili urbani aggrediti, che hanno ferite guaribili in tre giorni, arriva dal primo cittadino: «Piena solidarietà ai miei agenti di polizia municipale aggrediti mentre si trovavano al corso Garibaldi, nella Ztl scrive Gaetano Cimmino – Il malintenzionato è stato prontamente bloccato e la giustizia ora farà il suo corso. Voglio ringraziare i poliziotti per la preziosa opera al servizio dei cittadini che svolgono ogni giorno sul territorio».
L’operazione è stata portata a termine dopo una giornata particolarmente calda per il centro cittadino. Prima che il 38enne venisse arrestato, uno scooter con in sella due persone, di cui una senza casco, ha attraversato per intero il Corso Alcide De Gasperi controsenso. Nel video amatoriale girato da un residente si vede chiaramente il centauro che all’imbocco di Corso Garibaldi, visto il blocco per l’isola pedonale, invece di tornare indietro ha preferito attraversare la strada contromano. Ma non è stata l’unica violazione: perchè l’uomo, di fronte alle tante auto che arrivavano, ha scelto di usare il marciapiedi come corsia. Indisturbato, lo scooter bianco è arrivato fino a Piazza Ferrovia dove ha poi svoltato. Due episodi in poche ore nella stessa zona, la città che si ripopola dopo le vacanze estive comincia a dare i primi segnali di in intolleranza e malcostume. In particolare l’isola pedonale attiva dai primi di agosto aveva già sollevato le polemiche di commercianti e residenti. I primi vorrebbero una modifica dell’orario di chiusura delle auto, oggi fissato alle 18. Uno slittamento di poche ore per permettere ai clienti dei negozi di raggiungere le strade dello shopping senza rimanere bloccati nella lunga coda di auto che si crea ogni pomeriggio nel centro città. A rimanere nella morsa del traffico le auto che attraversano Via Marconi, via Roma, Via Raiola, Traversa Mele, via Regina Margherita. Secondo le intenzioni dell’amministrazione le regole, che dovrebbero rimanere tali fino al 15 settembre, potrebbero subire dopo tale data, una modifica di orario. Scontenti invece i residenti che pagano il parcheggio nelle strisce gialle del Corso Garibaldi ma che dalle 17 in poi non ne possono più usufruire. Misure da rivedere e anche l’arrivo di varchi elettronici che potrebbero regolare al meglio la ztl su cui l’amministrazione di centrodestra ha fortemente puntato per riportare vivibilità nel potenziale cuore turistico della città.

Commenti

Translate »