Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

ANCELOTTI UN GRANDE MISTER NON NASCONDE AMBIZIONI E GRANDI TRAGUARDI

Più informazioni su

CASTEL VOLTURNO – Prima conferenza stampa Anno 2019/2020  per Carlo Ancelotti. Il tecnico del Napoli, alla vigilia della trasferta contro la Fiorentina, non ha nascosto le ambizioni della sua squadra: “Ci prendiamo la responsabilità di provare a lottare per lo scudetto. Deve essere una grande squadra e  più continui nei risultati rispetto allo scorso campionato, sono convinto che possiamo farlo. Il mercato della società è stato da 10, Lozano aumenta il tasso qualitativo della squadra.

La preparazione a che punto è ? L0 stato di forma incide ?

L’inizio per il Napoli non sarà dei più semplici: il club azzurro è atteso da due trasferte, contro la nuova Fiorentina  e poi nel big match allo Stadium contro la Juventus. “Sappiamo che non sarà facile – ha dichiarato Ancelotti – mi piacerebbe che ripetessimo la partita dell’anno scorso a Firenze (terminata 0-0, ndr), avevamo creato moltissimo e non avevamo subito gol. Stavolta spero però che qualcuno dei nostri riesca a metterla dentro”.

Le rivali per lo scudetto

CAMPIONATO PIU’ EQUILIBRATO ?

“La Juventus, come sempre. Poi l’Inter. Bisogna vedere Roma e Milan che hanno cambiato completamente volto”. Secondo Ancelotti, il livello della serie A è salito e si vedrà più equilibrio rispetto all’anno scorso. “Sarà un campionato più competitivo, se lo augura tutto il calcio italiano, tranne qualcuno a Torino. L’Atalanta ha mantenuto la stessa struttura e lo stesso allenatore dell’anno scorso, la Lazio ha fatto molto bene vincendo la Coppa Italia. E poi anche squadre come il Cagliari hanno fatto un ottimo mercato”.

“Lozano completo e versatile”

In conferenza stampa, il tecnico del Napoli ha anche detto la sua sull’ultimo arrivato, l’attaccante Hirving Lozano. “È un giocatore molto bravo, che aumenta il tasso qualitativo della squadra. Ci ho parlato ieri, è un ragazzo serio e aveva una grande voglia di venire a Napoli”. Focus anche sul ruolo del messicano acquistato dal Psv: “Può giocare a destra, dietro la prima punta o al centro dell’attacco. Ci interessava molto proprio perché è molto completo e versatile – ha spiegato Ancelotti -, all’occorrenza può essere schierato anche a sinistra. Non mi piacciono gli specialisti in un unico ruolo”.

Il mercato

“Io sono molto contento e soddisfatto dell’operato della società, se dovessi dare un voto al mercato sarebbe sicuramente un 10: è un piacere allenare e vedere giocare questi ragazzi. Ci prendiamo la responsabilità di lottare per vincere il campionato”. Ancelotti non ha voluto rispondere su possibili nuovi acquisti (“Di Icardi non mi interesso, può farlo la società”), ma si è soffermato su alcune situazioni in bilico, a partire da quella di Milik, che potrebbe trovare poco spazio in caso di arrivo di un altro attaccante. “Noi crediamo molto in Arkadiusz, stiamo cercando di rinnovargli il contratto: significa che vogliamo che resti a lungo al Napoli. Al di là dell’arrivo eventuale di altri giocatori. L’anno scorso ha fatto molto bene, se giocasse altrove si direbbe che al Napoli serve Milik, ma dato che ce l’abbiamo già ce lo teniamo stretto”.

I giocatori in scadenza

A fine stagione andranno in scadenza due dei giocatori simbolo del Napoli degli ultimi anni, Callejon e Mertens. Ma Ancelotti non si è mostrato preoccupato: “José è al centro del progetto, tra un anno gli scadrà il contratto ma noi vogliamo tenerlo finché manterrà questo alto livello di professionalità e attenzione. Anche Mertens sta facendo bene, è molto motivato. Cercheremo di rinnovare i loro contratti”.

Nuove regole e arbitre

“L’aspetto più importante è il poter giocare la palla dentro l’area sulla rimessa dal fondo: cambia la fase di costruzione del gioco, aumenta la rapidità”. Così il tecnico del Napoli a proposito delle novità introdotte dal regolamento a partire dalla nuova stagione. Ancelotti ha anche parlato della possibilità che, dopo la direzione di Stephanie Frappart nella Supercoppa europea, anche in Italia un’arbitra diriga un match di serie A. “Non ho visto la partita tra Liverpool e Chelsea, ma Frappart si è dimostrata affidabile. In Italia dobbiamo essere pronti a questa svolta, mi è già capitato durante l’esperienza al Bayern di essere diretti da un’arbitra e non c’è stato alcun problema. È tutta una questione di personalità”

Solo i possessori della fidelity card rilasciata dalla Società Sportiva Napoli, purché non residenti nella provincia di Napoli, potranno acquistare i biglietti del settore ospiti all’Allianz Stadium per il big match con la Juventus di sabato 31 agosto, seconda giornata di campionato. Lo ha disposto, sentito il questore e su indicazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, il prefetto di Torino. Per tutto lo stadio è vietata la vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Napoli, “anche ove in possesso di Fidelity Card, fatti salvi – precisa una nota della Prefettura di Torino – i possessori di Fidelity Card rilasciata dalla Juventus in data antecedente al 22 agosto 2019”. Il prefetto ha quindi disposto l’inibizione della procedura telematica di acquisto dei tagliandi nelle ricevitorie e in generale in tutti gli altri punti fisici della provincia di Napoli. Il provvedimento è stato adottato “allo scopo di tutelare la sicurezza pubblica”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.