Vico Equense, Giovanni Visco eletto al consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata

Giovanni Visco di Vico Equense è stato eletto al consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata. Una vittoria per tutta la Penisola Sorrentina, rende merito al grande lavoro di squadra fatto dal foro sorrentino, che è riuscito a far eleggere quattro candidati all’interno del Consiglio di Torre Annunziata. L’avvocato e consigliere comunale vicano condividerà questo percorso professionale con Francesco Maddaloni, Francesco Pane e Rachele Palomba, dopo un’esaltante campagna elettorale.

Premetto che sin dall’inizio non è stato facile; non sono mancate polemiche, discussioni, contestazioni – rivela a caldo Visco, poco dopo l’elezione – Ma oggi credo che la migliore risposta sia stata la nomina al Consiglio da parte di tutti i candidati di “Sorrento”.
E allora posso anche iniziare con i ringraziamenti:
GRAZIE a mia moglie Lucia Lulla Esposito per la pazienza avuta: sono spesso smielato nei suoi confronti, ma davvero credo di essere un uomo fortunato.
Grazie ai miei due bimbi, Gaia e Lucio, perché se sottraggo tempo a loro, pur consapevole che probabilmente questo non tornerà più e li troverò già grandi, capiscono che il loro papà fa tutto – ma proprio tutto – non per ego personale ma per il loro futuro.
GRAZIE ai miei amici/colleghi: a chi non ho dovuto chiedere, a chi mi ha dato fiducia incondizionata, a chi ho dovuto convincerlo e a chi, pur provandoci, non sono riuscito a farlo. Sarà lo scopo di questa mia avventura, dimostrargli di essersi sbagliato.
GRAZIE a chi ha deciso di pigiare sul mio nome e scrivere GIOVANNI VISCO su quel tablet
GRAZIE al mio gruppo di COMPAGNI DI VIAGGIO: non solo Francesco Pane, Francesco Maddaloni e Rachele Palomba, ma sopratutto Pasquale Damiano, Michele Gargiulo e Tania Caputo.
La loro presenza costante, il loro spronarci, il loro credere che era possibile e non solo un sogno, sono stati il plus del nostro percorso.
Con la certezza che per loro oggi non finisce una esperienza, ma si completa e si tramuta in altra più difficile.
Grazie al Presidente Gennaro Torrese per aver sempre avuto per me un occhio particolare, da buon padre di famiglia; mi ha sostenuto, incitato ma anche “bacchettato”…i suoi consigli non saranno mai rifiutati…
Grazie al CONSIGLIO uscente…tanta roba davvero.
Infine…GRAZIE A ME!!!
Si, scusate, ma dico grazie anche a me: per essere stato testardo, orgoglioso, ma sempre pronto a battersi per il gruppo, senza mai ragionare da “io”, ma sempre da “noi”.
Ora amici rimbocchiamoci le maniche…”

Commenti

Translate »