Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento, verifiche a B&b sulla differenziata. Associazioni: “incubo emergenza rifiuti”

Giro di vite sui strutture extralberghiere che depositano i rifiuti in maniera non corretta. Succede a Sorrento, con il sindaco Giuseppe Cuomo che minaccia la sospensione delle attività dei bed & breakfast e sarebbero addirittura 13 le location che rischiano sanzioni. Come riportato da Metropolis in un articolo di Salvatore Dare, a replicare a stretto giro all’azione del primo cittadino sono l’Abbac e il rappresentante per la Penisola Sorrentina Sergio Fedele.

Mentre Cuomo chiede il rispetto delle regole per la nettezza urbana, cosa ritenuta giusta dallo stesso Fedele, si evidenzia che “in questo periodo il nostro territorio è alle prese con un’emergenza rifiuti collegata alle difficoltà di conferimento degli stessi agli impianti preposti e alla manutenzione programmata della quarta linea del termovalorizzatore di Acerra prevista a settembre. Un mese fa il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca lanciò un appello a tutti i Comuni ricordando la necessità che gli stessi si dotassero di aree per fronteggiare l’emergenza”, spiega il rappresentante dell’associazione di categoria.

L’Abbac ricorda che prima dell’inizio della stagione turistica ci fu un appello alle amministrazioni, per sapere se si fossero organizzati per fronteggiare tale emergenza, ma non ci fu alcuna risposta, che fu interpretata come una programmata risoluzione di tale problema. Ora c’è preoccupazione, perché le stesse dichiarazioni del sindaco sorrentino fanno intendere che c’è una volontà di ridurre la questione, alla diminuzione delle quantità di rifiuti attraverso la differenziata. L’Associazione per i Bed & breakfast ha rinnovato quindi la richiesta all’Ente su quali misure intende affrontare, rendendosi disponibile per un incontro e aprendo comunque alla collaborazione: si chiede ai comuni della Penisola inoltre se ci saranno ripercussioni sul territorio del fermo delle attività del termovalorizzatore di Acerra a Settembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Arturo

    L’Abbac prima dell’inizio della stagione fece appello alle amministrazioni comunali,ma come.Se il sindaco in primis ha quote nei b&b, case vacanze e pensioni, per non dire dei suoi seguaci noleggiatori abusivi. Il sindaco ha acquistato buona parte dgli immobili anche come prestanome per aprire queste attività. Ma mi faccia il piacere come diceva un nostro illuste personaggio.Si corre ai ripari d’inverno, quando chiederanno soldi alla regione per ristrutturazione. CI vediamo a novembre.

  2. Scritto da Giovanni de Angelis

    Gli abusivi evadono di tutto di più!!!!!!