Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Ravello Festival di Felicori, su Sergei Polunin il comunicato stampa dell’evento foto

Più informazioni su

Ravello, Costiera amalfitana. Subito dopo il nostro articolo di domande sul Ravello Festival che fosse successo, sulla mancanza di tanto pubblico pagante, nonostante l’evento fosse collegato con le Universiadi di Napoli , e la perplessità per la pulizia del palco nel momento dello spettacolo .. le nostre critiche, speriamo vengano intese come costruttive, e non contro la persona di Felicori commissario della Regione Campania, sono basate sulle esperienze comunicative passate dove c’era, fra l’altro , un giornale quotidiano, il Ravellotime, che abbiamo diretto, sia cartaceo che online, in italiano e inglese, diffuso ovunque , che aiutava a sostenere la manifestazione oltre ad eventi di spessore . C’è da dire che Ravello non ha un Presidente di Fondazione, ma un Commissario designato da De Luca per adempimenti burocratici che non ha risolto nei sei mesi previsti dal mandato ed ora va a una proroga, onde evitare qualsiasi tipo di equivoco o fraintesi o accuse di veleni abbiamo pubblicato l’articolo con l’episodio di ieri con la foto, le immagini non crediamo possano essere equivocate, e ora Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell’ufficio stampa del Ravello Festival augurando serenamente buon lavoro a tutti .

Il Ravello Festival lo ha atteso fino ad oggi ma ne è valsa la pena. Quella di Sergei Polunin e dei suoi ballerini è stata una performance impeccabile che ha dovuto fare i conti con condizioni ambientali complesse: un’umidità da record ha imposto, nell’intervallo dello spettacolo, un’asciugatura supplementare al palco del Belvedere di Villa Rufolo.

Nella prima parte ad affiancare la stella ucraina sono stati un Johan Kobborg in grande forma, Julia Baro Claveria, Marian Furnica, Laurine Muccioli, Nikolas Gaifullin, Liam Morris, Killian Smith e Samuel Zaldivar che hanno portato in scena Fraudoulent Smile, coreografia firmata da Ross Freddie Ray su musiche del trio polacco klezmer Kroke.

35 minuti di danza che hanno fatto rivivere l’atmosfera dei Ballets Russes di Diaghilev attraverso la figura leggendaria di Nijinsky, come il titolo Sacré suggeriva.

Il secondo atto è stato interamente danzato da Polunin sulla Sagra della primavera di Stravinsky, assolo questo firmato dalla danzatrice giapponese Yuka Oishi.

In questa seconda parte tutto il talento e la tecnica di Polunin è stata messa a dura prova ma il bad boy della danza ne è uscito vincitore.

Prossimo appuntamento del Ravello Festival, il concerto di domenica 14 luglio che vedrà nella Città della Musica l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini diretta da Jean Efflam Bavouzet. (foto di Pino Izzo).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.