Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positano, rifiuti fra Via Trara Genoino e degli Oleandri. Andrea Sanguigno “Che direzione vogliamo dare al paese”? foto

Più informazioni su

Positano, rifiuti fra Via Trara Genoino e degli Oleandri. Andrea Sanguigno “Che direzione vogliamo dare al paese”? Non mancano i problemi nella perla della Costiera amalfitana a segnalarceli , fra i tanti, anche Andrea Sanguigno , che è stato anche premiato dal Comune di Positano per un atto di eroismo, fatto con i Lucibello, quando si salvò un bambino americano che stava annegando a mare con la mamma che purtroppo non riuscì a farlo.

“A causa il proliferare delle strutture recettive private, si ripetono sempre più frequentemente spiacevoli episodi di immondizia depositata fuori dagli orari e dai giorni previsti dal calendario della raccolta differenziata – ci dice Sanguigno , ma il problema è sentito anche da altri del quartiere – .

In particolare si evidenzia che la scorsa domenica mattina, in Via Trara Genoino nei pressi della confluenza di Via degli Oleandri, abbiamo trovato una decina di sacchetti contenenti immondizia di vario genere, peraltro non ben chiusi e quindi maleodoranti ed affollati di insetti. Va poi detto che i sacchetti provenivano da strutture private limitrofe ma erano state addossate al muro di un altro edificio del tutto estraneo alla vicenda.”

Sanguigno non solo ha inviato la lettera a noi di Positanonews documentata di foto ( che non abbiamo pubblicato subito perchè abbiamo prima verificato, ndr ) ma anche una PEC alla polizia municipale. Abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con lui condividendone in pieno il pensiero.

“Sono in tanti che si sono lasciati tentare dal ricavare profitti dalla propria casa, dei cosìdetti “napoletani” che negli anni Ottanta venivano a Positano o avevano casa siamo rimasti in pochi. O gli affitti sono troppo altri e i disagi sempre di più oppure si sono lasciati tentare anche loro dall’affittare la casa, io e la mia famiglia siamo innamorati di questo paese e continuiamo a venirci. I prezzi esorbitanti , dalle camere agli stabilimenti balneari, dovrebbero giustificare una maggiore attenzione per la qualità e per la pulizia. Parlo di questi casi, a volte affittacamere che liberano il sabato e lasciano i rifiuti, proprio quando nessuno li prende fra l’altro, con il conseguente danno di immagine al paese oltre che a noi del quartiere, ma parlo anche del mare con le troppe motonavi che sbarcano che inquinano quel mare che si vuol far pagare caro. Per non parlare del traffico, tutti disagi che dovrebbero far protestare la società civile, ma prima ancora gli imprenditori che proprio da questo paese ci guadagnano, è nel loro interesse migliorare la vivibilità e l’ambiente. Bisogna chiedersi dove si vuole andare, che tipo di sviluppo di turistico dare al paese”

Certo occorre uno sforzo collettivo e generale non indifferente. Il Comune da parte sua si è operato per il miglioramenteo del servizio di pulizia con la Multiservice, uno dei pochi paesi della Costa d’ Amalfi ad aver la pulizia del mare, via terra si cerca di tenere il paese fra i più puliti del territorio, ovviamente il boom della ricettività extraalberghiera e l’aumento di chi non rispetta le regole sono un grosso problema che è difficile da gestire. “Faremo attivare controlli più serrati sul territorio – dice l’assessore Giuseppe Guida -, come abbiamo fatto per Montepertuso e Nocelle, anche con telecamere mobili se necessario”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.