Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Fsi Usae e Nursing-Up chiedono un incontro per l’organizzazione del lavoro OO.RR. Penisola Sorrentina

La Fsi Usae e la Nursing-Up da mesi e ripetutamente hanno chiesto incontri in merito all’organizzazione del lavoro OO.RR. Penisola Sorrentina senza avere alcun riscontro. Ricordano che il 2 aprile 2019 si è avuto un ennesimo incontro che si è concluso con un nulla di fatto. Il 18 giugno 2019, sempre dopo le loro richieste, è arrivata una convocazione dalla Direzione Sanitaria Aziendale. Tuttavia, in quella sede, il Direttore Sanitario Aziendale informava che il Direttore Sanitario dei PP.OO. dell’Area Sorrentina aveva chiesto un ennesimo rinvio, in barba alle esigenze dell’utenza. Per questi motivi viene chiesta una riconvocazione ad horas, che ad oggi ancora non è stata fatta. Le suddette OO.SS. sono costrette a stigmatizzare un’assurda condotta oltranzista e dilatoria in relazione alle estreme difficoltà che vivono sia l’utenza che tutto il personale assistenziale dell’Area Sorrentina. Oggi, tuttavia, la situazione è peggiorata ulteriormente. Risulta emblematico l’episodio occorso l’8 luglio scorso, nell’UOC di Medicina durante il  turno 14.00-20.00. Si trasferiva in sicurezza presso altro ospedale una paziente, accompagnata dal medico e da un CPS, mentre il reparto restava senza garanzie assistenziali (con una sola unità infermieristica per 11 pazienti con patologie complesse, salvo altri ulteriori ricoveri). Il tutto accadeva all’insegna dell’approssimazione e del becero pressapochismo. L’episodio è il paradigma perfetto di quanto assurdi siano stati i trasferimenti di CPSI perpetuati verso altri Ospedali (mentre si prorogano le Agenzie interinali) con il N.O. in uscita dello stesso Direttore Sanitario artefice della riunione in sede aziendale. Alla luce di quanto esposto le OO.SS. chiedono:

– l’assistenza di un reparto complesso e la salvaguardia dei relativi L.E.A. possono essere garantiti con un solo infermiere?

– di chi sono i diversi livelli di responsabilità giuridica soprattutto a livello apicale se si lascia un reparto con un solo CPS senza garanzie assistenziali?

– da chi è stato autorizzato il personale sanitario ad abbandonare il reparto una sola unità CPS?

– in virtù di quale disposizione normativa – Ministeriale, Regionale, Aziendale, Comunitaria (europea) – può restare una solo unità CPS in un reparto di medicina?

Pertanto la Fsi Usae e la Nursing-Up ribadiscono la necessità di un incontro ad horas per fare chiarezza su che tipo di assistenza dare ai cittadini ribadendo, solo a titolo informativo, che nei casi denunciati non possono essere addebitate responsabilità agli operatori (costretti ad erogare l’assistenza possibile) ma solo ai dirigenti incapaci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.