Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - CulturaNews di Maurizio Vitiello

Napoli. Fondazione Valenzi. Evento di raccolta fondi per il cortometraggio storico “Eroi Perduti” di Lorenzo Giroffi.

Più informazioni su

Segnalazione di Maurizio Vitiello – Evento di raccolta fondi per il cortometraggio storico “Eroi Perduti” di Lorenzo Giroffi.

Sabato 8 giugno 2019, dalle 17 e 30 nella sede del Maschio Angioino.

Evento di raccolta fondi per il cortometraggio storico “Eroi Perduti” di Lorenzo Giroffi.

La Fondazione Valenzi, nella sua sede del Maschio Angioino, ospita la serata evento per la raccolta fondi del cortometraggio “Eroi Perduti” di Lorenzo Giroffi sulla colonizzazione italiana in Etiopia.

Sabato 8 giugno 2019 alle ore 17 e 30 si terrà al Maschio Angioino presso la sede della Fondazione Valenzi la serata di raccolta fondi per la produzione del cortometraggio “Eroi Perduti” di Lorenzo Giroffi.
“Eroi Perduti” ha vinto il bando della Film Commission Campania, che ha accettato la sfida della giovane casa di produzione Lunia Film che segue il progetto.
La Film Commission finanzierà la metà del budget, ora resta da trovare l’altra metà.
A presentare il progetto saranno Marco Rossano, direttore del Premio Fausto Rossano e produttore del corto, Lorenzo Giroffi, il regista, Luca Ciriello, produttore di Lunia Film.
La presentazione sarà accompagnata da passaggi del cortometraggio interpretati da Piero Grant, attore protagonista del film e musicate dal maestro Raffaele Crisci.
Ingresso libero.

Il progetto nasce dalla volontà di rispolverare una pagina oscura della storia italiana, la colonizzazione dell’Etiopia: massacri, gas mortali e altri crimini di guerra in una terra millenaria.
Un orrore così immenso da portare un giovane a scoprire il vero significato della Resistenza.
Il cortometraggio “Eroi Perduti” è un esercizio di fantasia incastonato su fatti veri, un racconto immaginato per trasporre sul grande schermo l’uomo e le sue reazioni.
Non si tratta di un film sull’Africa, né dell’ennesimo film sulla seconda guerra mondiale.
È il percorso di un giovane, Giacinto, attraverso un dedalo d’orrore in Africa e, poi, in Patria durante gli ultimi singhiozzi dell’occupazione nazista e dell’insediamento del regime fascista. Tutto per porsi una grande, indispensabile, domanda: che valore hanno gli ideali e le bandiere quando sulla bilancia c’è la vita e il futuro dell’umanità?

“Vogliamo raccontare non solo ciò che la storia ha combinato, ma anche quelle che sono le sue conseguenze. – racconta Lorenzo Giroffi, il regista del corto – Eroi Perduti è un film nel quale vogliamo coinvolgere tutti, per una lettura contemporanea della colonizzazione e delle lotte tra ideologie.
Confidiamo nel fatto di trovare tanti piccoli produttori, pronti a capire il messaggio del film, così da continuare a cercare, ogni giorno, altri eroi perduti”.

La campagna crowdfunding è stata organizzata sulla piattaforma Produzioni dal Basso (www.produzionidalbasso.it).
L’obiettivo finale è quello di raggiungere la cifra di 11 mila euro entro luglio 2019.
Partecipare al finanziamento del progetto darà accesso a contenuti video live e aggiornamenti in tempo reale dell’avanzamento delle riprese.
Di seguito il link: https://www.produzionidalbasso.com/project/eroi-perduti-cortometraggio-sulla-resistenza-e-il-colonialismo-in-etiopia/

Grandi nomi della tv come Gianfranranco Magalli e Tiziana Panella, della letteratura come Laurent Binet,WuMing, Nikoai Lilin e molti nomi del cinema come Marco D’Amore e Niccolò Senni stanno sostenendo il progetto. La Fondazione Fausto Rossano ha partecipato alla produzione del cortometraggio.

Ufficio Stampa
comunicazio@fondazionevalenzi.it

Per ulteriori info scrivere a:
segreteria@fondazionevalenzi.it

—-

Fondazione Valenzi
Via Enrico Cosenz, 13
80142 Napoli
Fax +39 081 6580648

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.