Cetara, violenza sessuale nei confronti di una 12enne: assolti dopo dieci anni padre e figlio

Cetara. Una vicenda che si conclude dopo quasi dieci anni. Padre e figlio sono stati assolti dopo l’accusa di aver abusato sessualmente di una ragazzina di 12 anni. I Giudici della Corte Suprema di Cassazione hanno stabilito che l’arresto dei due è stato un errore giudiziario e che non esista alcuna prova della loro colpevolezza. I fatti in questione risalgono al gennaio del 2010, quando i due finirono in carcere per 248 giorni con l’accusa di abusi sessuali su una ragazzina 12enne (figlia del primo e sorellina del secondo).

Nel 2016 la Procura chiuse il fascicolo chiedendo l’archiviazione, richiesta accolta poi dal Gip. Ora padre e figlio hanno diritto al risarcimento per ingiusta detenzione. La piccola è stata affidata ad una casa famiglia e sono anni che non vede i genitori. Difatti, i giudici hanno stabilito che non vi fosse alcuna prova che provasse la loro colpevolezza e che tutto fosse legato a voci che si erano susseguite e che erano arrivate persino all’interno della scuola della piccola. Nella vicenda furono coinvolte anche altre persone.

Commenti

Translate »