Cetara, raccolti oltre 7 quintali di rifiuti dai fondali del porto fotogallery

Plastica, copertoni, reti da pesca, addirittura un vecchio computer: sono molti i rifiuti raccolti dai fondali del porto di Cetara durante le ultime giornate di pulizia organizzata da Marevivo Salerno e Costiera Amalfitana in collaborazione con il Comune di Cetara, nell’ambito del progetto “SensibilizziAMOci”.

Cetara, raccolti oltre 7 quintali di rifiuti dai fondali del porto

A partecipare all’attività di recupero i volontari subacquei di Marevivo Penisola Sorrentina, della Divisione Sub di Marevivo e della Protezione Civile Sommozzatori di Napoli, che sono riusciti a portare a terra oltre 7 quintali di rifiuti che poi sono stati smaltiti dalla società Cetara Servizi e Sviluppo.

Presenti all’evento anche il responsabile di Marevivo Salerno e Costiera Amalfitana Pietro Vuolo, il consigliere delegato all’ambiente e promotore del progetto “SensibilizziAMOci” Marco Marano e il comandante del Locamare di Cetara Alfonso Raiola.

«Siamo particolarmente soddisfatti del buon esito dell’iniziativa – ha dichiarato Pietro Vuolo – che ha visto una sinergia tra cittadini e istituzioni del Comune di Cetara dove, tra l’altro, ha sede la nostra delegazione. È la prima volta che viene organizzata una pulizia dei fondali dell’area portuale e ci stiamo già mobilitando affinché ce ne sia presto un’altra alla fine della stagione estiva».

Si ringrazia il supporto tecnico del Locamare di Cetara.

Commenti

Translate »