Napoli. Il Cardinale Sepe va a trovare Noemi in ospedale: “Appena starà meglio la porterò dal Papa”

Napoli. Questa mattina l’arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe si è recato all’ospedale Santobono per fare visita alla piccola Noemi, le cui condizioni cliniche sono in miglioramento. Il Cardinale le ha portato un dono un peluche e lei ha sorriso con gli occhi. Poi, insieme ai genitori, hanno recitato la preghiera del Padre Nostro e la piccola ha partecipato muovendo le labbra. Sepe ha poi aggiunto che appena Noemi starà meglio la porterà dal Papa, perché quello che è avvenuto è un vero miracolo di Dio e dei medici. Al termine della visita il Cardinale, parlando degli autori della sparatoria, ha così commentato: “Sono schegge impazzite, disgraziati, poveri uomini, belve. Questi disgraziati pensano di bistrattare e di violentare una cultura, una società, una città come Napoli attraverso queste azioni. Quando uno violenta un’altra creatura, Dio la fa pagare eccome ed è pure giusto, perché tu offendi, ammazzi una mia creatura, perché Dio è padre di noi e quindi tu offendi Dio. Questo Dio, come ha fatto con Caino e Abele grida vendetta, nella sua giustizia, che è misericordia, Dio la fa pagare, il Signore non può rimanere con gli occhi chiusi o le orecchie chiuse, la farà pagare. Spero che si convertano”. Intanto Noemi è ancora sedata ma in forma leggera ed interagisce con le persone che le sono accanto. Respira autonomamente anche se aiutata con l’ossigeno e la sua prognosi resta comunque ancora riservata. Alle 16 di oggi si è svolta una veglia di preghiera al Palapartenope ed alle 18 padre Raniero Cantalamessa terrà una meditazione seguita dalla celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale.

Commenti

Translate »