Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Cava de Tirreni, la benedizione dei Trombonieri rischia di esserci senza i Trombonieri. Ecco che succede

Più informazioni su

Cava de Tirreni, la benedizione dei Trombonieri rischia di esserci senza i Trombonieri. Ecco che succede L’associazione contesta le variazioni al programma e minaccia di disertare l’evento. L’ente organizzatore va all’attacco

È scontro a distanza tra l’Ente Montecastello e l’Associazione Trombonieri Sbandieratori e Cavalieri (ATSC) in vista dei festeggiamenti in onore del Santissimo Sacramento in programma dal 22 al 30 giugno prossimi. Se la disputa non sarà risolta c’è il rischio che quest’anno la storica Benedizione dei Trombonieri si faccia proprio senza i trombonieri.

Da un lato Mario Sparano , presidente dell’Ente Montecastello (associazione a cui fa capo l’organizzazione dei festeggiamenti) che ha previsto una serie di stravolgimenti per l’edizione di quest’anno; dall’altro l’ATSC del presidente pro tempore Paolo Apicella che non condivide in larga parte i cambiamenti.

«Ci sono delle variazioni sui programmi canonici decise dall’Ente soprattutto sui partecipanti – aveva spiegato qualche giorno fa Paolo Apicella – disattendendo le linee guida che erano state stabilite già lo scorso anno, in occasione della chiusura dei festeggiamenti dello scorso anno. Bisogna capire se e come inserire nel contesto dell’evento altre realtà, siamo già in tanti e comincia a essere un problema. L’Ente deve farci capire: vuole allargare il consenso a tutti i gruppi cittadini o addirittura, come si sente dire, anche a gruppi di fuori città? Su questo ci sono delle frizioni, abbiamo chiesto chiarimenti ma confido in un accordo e in un incontro anche con l’amministrazione».

Le variazioni, inoltre, riguarderebbero la possibilità di prevedere che tutti i gruppi vestano lo stesso abito d’epoca, evitando a ciascuna rappresentanza di poter esporre i propri colori distintivi.

Da qui all’ipotesi, paventata ma ancora tutta da confermare, che l’ATSC non prenda parte all’evento. «La scelta di non partecipare ai festeggiamenti è una volontà senza motivazione dell’Associazione Trombonieri Sbandieratori e Cavalieri che ha rifiutato senza giustificazione di presenziare alle numerose riunioni iniziate ad ottobre dello scorso anno – ha replicato il presidente dell’Ente Montecastello, Sparano, in una nota diramata ieri – . L’ente ha più volte esortato l’Associazione Trombonieri Sbandieratori e Cavalieri a desistere da tale decisione ma non c’è stato nulla da fare. Ad ogni buon conto i festeggiamenti non subiranno rilevanti variazioni anzi avranno una maggiore connotazione religiosa. Sono profondamente amareggiato perché i festeggiamenti in onore del Santissimo Sacramento, simbolo di comunione e fratellanza, sono stati invece stati scambiati per un terreno di scontro per ripicche e vendette personali».

Giuseppe Ferrara

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.