Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Amalfi. Sindaci dal Prefetto, si firma ordinanza contro traffico “Finestre” e targhe alterne

Anteprima. I sindaci della Costa d’ Amalfi domani dal Prefetto di Salerno dove si firmerà finalmente la tanto sospirata e continuamente annunciata ordinanza . Al Prefetto tocca la patata bollente di una situazione che nasce da una congerie di interessi e di responsabilità, dall’ANAS ente proprietario della S.S. 163 , la strada della Costiera amalfitana, da provincia di Salerno, Napoli, Regione Campania, dalle deroghe date per i tpl ( Trasporto pubblico locale ) e dai comuni a centinaia di corse che vanno in deroga ai divieti di circolazione posti in un senso agli autobus turistici .  C’è stata una grande protesta e le associazioni hanno proposto una petizione che vietava la circolazione agli autobus oltre gli otto metri. Divieto non accolto dal Prefetto che si baserà solo sulla possibilità di circolare in ambo i sensi agli autobus turistici, tpl compresi, se non in una “finestra” quale è quella fino alle 11 di mattina e dalle 16 alle 19. Per Positano e Praiano ci sarà solo la prima finestra, la seconda da Amalfi e Castiglione di Ravello, per andare incontro alle esigenze di Maiori a quanto sembra. Ed è sopratutto la seconda finestra che non convince molto, ci immaginiamo cosa potrà succedere nel caso di ambulanze e traffico. Poi le targhe alterne, escludendo i residenti e le migliaia di NCC , sembra quasi un palliativo e , inoltre, senza quella ZTL invocata dal sindaco di Amalfi Daniele Milano e dalle associazioni, difficile da applicare e sanzionare. Per qualcuno la classica montagna che ha partorito il topolino, per altri almeno un inizio per scongiurare lo sciopero della SITA. Staremo a vedere che succede. Quando sarà applicata l’ordinanza? Non prima di inizio giugno e non è detto che non vi siano ricorsi al TAR, così da ricominciare tutto daccapo, forse la petizione, sulle cui posizioni sono i sindaci di Positano, Praiano, Amalfi e Ravello, anzi sintetizza proprio le idee venute fuori dai primi incontri anche promossi dalle associazioni,  era meno attaccabile, divieti per tutti, senza deroghe e fasce orarie, una soluzione che dovrebbe essere presa in considerazione senza vie di mezzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuseppe 1

    Non ci credo ma ci spero….. perplessità per la finestra mattutina.