Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Piano di Sorrento. La notte di veglia della Parrocchia di Mortora, aspettando l’alba di Pasqua nel campo di San Liborio

Piano di Sorrento. La Settimana Santa che si sta concludendo ci ha fatto ripercorrere la Passione e la Morte di Gesù. Il Sabato Santo è il giorno del silenzio e dell’attesa della Risurrezione che inonderà di luce la Domenica di Pasqua. E questa sera in tutte le chiese si celebrerà la Veglia Pasquale che segna il passaggio dalla morte alla Vita e ci ricorda come Gesù, dopo essere morto per noi, ha sconfitto la morte e ci ha salvato con il suo sacrificio. Quest’anno la Parrocchia di Mortora vivrà la Veglia in modo diverso dal solito. Sarà diverso l’orario e sarà diversa il luogo. Non più la sera del Sabato Santo e non più in Chiesa. La solenne Veglia sarà infatti celebrata nel campo di San Liborio ed avrà inizio alle 4.00 del mattino in modo da vivere il sorgere del sole che in questa mattina di Pasqua assume un significato simbolico molto forte. All’inizio la notizia ha suscitato molto stupore ed in molti si sono dimostrati scettici sul fatto che a quell’ora di notte qualcuno potesse decidere di uscire di casa per partecipare ad una celebrazione religiosa. Ed invece con il trascorrere dei giorni sono sempre di più i fedeli che hanno deciso di partecipare e vivere questa nuova esperienza. L’idea è nata dalla mente “innovativa” e “coraggiosa” dell’amministratore parrocchiale Don Rito Maresca che, a quanto pare, ha vinto la sua scommessa e questa notte sarà affiancato da molti suoi parrocchiani (e si spera anche da fedeli di altre parrocchie) che hanno accolto il suo invito. Dopotutto in penisola sorrentina si è abituati a restare svegli una notte durante la Settimana Santa, quella tra il giovedì ed il venerdì per assistere al passaggio delle processioni degli incappucciati. Un rito, tra fede e tradizione, al quale pochi rinunciano. Quindi perché non restare svegli un’altra notte, una notte così importante come quella che ci prepara alla Risurrezione di Gesù? Con la speranza che alle 4.00 di questa notte il campo di San Liborio si trasformi in una chiesa senza pareti dove vivere in tanti un momento di autentica fede.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.