Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Monti Lattari: Circa dieci furti in un mese tra Pimonte e Agerola. Arrestato il ladro

Si contano con esattezza nove colpi solo tra Pimonte ed Agerola in un mese. I Carabinieri sono riusciti a risalire al ladro, che aveva seminato terrore nei bar e negli appartamenti dei Monti Lattari.

Il furfante è un giovane 26enne di Pimonte.  Ieri i Carabinieri hanno dato esecuzione al decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata nei confronti di un indagato, incensurato, ritenuto responsabile di nove furti aggravati commessi, all’interno di case, negozi e su autovetture, tra i mesi di febbraio e marzo scorso. Le indagini sono state avviate a seguito della ricezione di un insolito numero di denunce di cittadini dei due centri dei monti Lattari. Gli inquirenti hanno acquisito testimonianze e le immagini delle telecamere dei sistemi di videosorveglianza. Questa ha consentito di ricostruire due furti compiuti dall’indagato lo scorso 22 febbraio, quando si era impossessato di alcuni monili in oro, denaro contante e di una carta bancomat (che poi aveva utilizzato per eseguire un prelievo di denaro) all’interno di una privata abitazione e successivamente presso un’agenzia viaggi poco distante; accertare il suo coinvolgimento, lo scorso 4 marzo, nel furto di un veicolo utilizzato per danneggiarne un altro (dandolo parzialmente alle fiamme) e ritenuto essere, dall’autore del danneggiamento, il veicolo che pochi giorni prima lo aveva investito; – individuare nell’indagato l’autore di sei furti (4 tentati su autovetture e 2 consumati all’interno di esercizi commerciali), tutti occorsi la notte del 29 marzo scorso a Agerola, duranti i quali, dopo aver infranto i finestrini di alcune auto in sosta con l’intento di impossessarsi di oggetti di valore eventualmente presenti, si era introdotto in due diversi bar prendendo il denaro presente nei rispettivi registratori di cassa. Decisiva, per la buona riuscita dell’indagine, si è rivelata la comparazione degli indumenti indossati dal malvivente durante i diversi furti (e ripresi dalle telecamere di videosorveglianza comunali) e quelli rinvenuti dai militari nella sua disponibilità oltre che l’ispezione sulla sua persona che ha rivelato la presenza di una ferita compatibile con le lesioni che il malvivente si era procurato nel corso della commissione di uno dei reati contestatigli.

Su facebook arrivano i ringraziamenti del Sindaco di Agerola, Luca Mascolo,  e di Tommaso Naclerio per l’ottimo e tempestivo lavoro che le forze dell’ordine hanno fatto per risalire al colpevole.

“Grazie all’Arma dei Carabinieri: contano i fatti, le chiacchiere e le speculazioni populistiche stanno a zero” – Scrive il Sindaco.

“Abbiamo sempre avuto fiducia nelle forze dell’ordine che, in silenzio e con perseveranza, adempiono ad un compito importantissimo e vitale per la sicurezza di tutti noi.
#grazie” – Scrive Naclerio. 

L’indagato, dopo l’espletamento delle formalità di rito, è stato accompagnato presso il carcere di Napoli Poggioreale in attesa della convalida del provvedimento.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.