Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Delirio traffico in Costa d’Amalfi. L’ex sindaco di Praiano Amendola “Scendiamo in strada”

Delirio traffico in Costa d’Amalfi. L’ex sindaco di Praiano Amendola “Scendiamo in strada”. Mentre il disastro ampiamente annunciato da Positanonews, la cui redazione sta sostenendo da ottobre il coordinamento delle associazioni della Costiera amalfitana contro i mega bus e le deroghe della Regione Campania , con la limitazione , o ZTL che dir si volgia, al traffico.

Eravamo soli praticamente tutti i giorni a battagliare, addirittura società di trasporto ci hanno anche minacciato , e nessuno è venuto in nostro aiuto, perchè pubblicavamo i loro autobus che creavano disagi e incidenti come diritto di cronaca. Segno che eravamo e siamo incisivi.

Ma non è bastato. Una raccolta di 9.300 firme, record storico per la Divina, non è servito a far smuovere il Prefetto di Salerno. La “finestra” che doveva fare , per limitare i bus, diventa metaforicamente quella dalla quale molti oggi si sarebbero buttati dopo una giornata di delirio.

Da Piano di Sorrento per Tordigliano a Positano, a Praiano, dal Bivio di Agerola per Amalfi fino ad Atrani e Castiglione di Ravello, poi Minori – Maiori e Cetara fino a Vietri sul mare.

Una lunga fila di incidenti causati dal traffico e dallo stress, una turista sentita male su un bus alla Sponda, una ragazza investita sulle strisce pedonali ad Amalfi, altri casi a Positano, danni alle auto. Ambulanze bloccate, chi per arrivar prima è andato a Sorrento.

Centinaia di telefonate di persone che volevano sapere se nel pomeriggio la situazione era migliorata. Il silenzio della politica, le interrogazioni fatte dai vari onorevoli solo per far parlare i giornali, anche il Movimento Cinque Stelle, sono al Governo o no? Ma perchè non si chiede al Ministero degli Interni  o ad altri di intervenire?

La conferenza dei sindaci ha fallito completamente, Positanonews lo sapeva e, nella persona del direttore, intervenne duramente “State perdendo tempo” , urlammo , e molti lo ricordano. Non solo ci fu negata la diretta streaming alla Conferenza dei Sindaci, una conferenza divisa , frastornata, muta, il Presidente, l’attuale sindaco di Praiano Giovanni Di  Martino, ha di fatto temporeggiato, gli altri sindaci al di là del dire nulla posso, nulla faccio, è colpa dell’ANAS e del maltempo, non fanno un atto che sia uno, per esempio prendete la petizione e inviatela anche voi con un esposto-denuncia per i rischi alla vita dei cittadini, senza colpevolizzare una categoria, i bus sono un problema per la loro grandezza, ma non sono loro l’unico problema, il problema è il traffico che è diventato paurosamente insostenibile.

Significativamente parla l’ex sindaco di Praiano Gennaro Amendola, il suo intervento è ancora più forte proprio per il ruolo dell’attuale sindaco che non fa nulla di nulla ne come sindaco del suo paese, ne tantomeno come presidente della Conferenza dei Sindaci alla quale, non per caso, ha vietato la diretta streaming a Positanonews.

Perchè noi non parliamo nella stanza dei bottoni, dove si gioca a rimpiattino con le nostre vite, senza farlo sapere a tutti i cittadini. E lo sanno. Ecco perchè non ci vogliono.

Ora vediamo se qualcuno ha il coraggio di rispondere alla provocazione di Amendola, una forte presa di posizione alla quale inebettiti nessuno ha ancora detto niente. Ed è questo che ci preoccupa di più, il silenzio, l’ignavia, l’inerzia, la rassegnazione di fronte a un disastro annunciato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuseppe 1

    Si continua a sostenere che 9.300 firme alla petizione siano un record mai raggiunto in Costiera.
    Costiera composta da 13 Comuni con 13 Sindaci e circa 40mila residenti…..9.300 adesioni è quasi un flop. Non tutti si è d’accordo sulla soluzione del problema traffico, a molti età bene così…..le masse fanno cassa.

    1. Scritto da Redazione_MC

      Peppe per dire che se ne importano e per sottolineare che non sono poche per nulla.. ora bisogna fare altro agire legalmente