Quantcast

Vico Equense, droga in Penisola. Altri retroscena

“Dalla camorra non bisogna nascondersi” questo è l’appello dei VAS di Vico Equense.

Franco Cuomo, finora, è l’unico ad intervenire sulla problematica della droga a Vico Equense,  ma già prima il PD aveva chiesto maggiore sicurezza sul territorio:

“Ci si nasconde come gli struzzi – dice Franco Cuomo – ma in realtà la droga a Vico Equense c’è ed è sotto gli occhi di tutti. Dopo le ultime vicende che hanno portato a una marea di arresti la città si interroga sulle problematiche della droga e pure tanti cittadini hanno spesso segnalato da Ticciano a San Salvatore fino a Sant’Andrea.”
La presenza di persone sospette ma non solo, anche la linea dello spaccio è soprattutto concentrata  all’interno delle stazioni della Circumvesuviana: da Meta a Sant’Agnello le stazioni vengono spesso utilizzate per farsi scambi di droghe.

Inoltre si stava creando una vera e propria guerra contro coloro i quali si andavano procurare la roba direttamente scavalcando i fornitori andando chi a Castellammare di Stabia, chi a Torre Annunziata, chi a Napoli. Sono questi fatti che hanno fatto indispettire i fornitori locali, creando così anche situazioni problematiche.

Commenti

Translate »