Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positano plastic free? Guida “Stiamo studiando una soluzione che non sia solo spot”. Il caso Ischia

Più informazioni su

Positano, Costiera amalfitana. Sentiamo l’assessore all’ambiente Giuseppe Guida . I schia dice definitivamente addio alla plastica. I sei comuni dell’isola hanno infatti messo al bando i prodotti monouso in plastica, materiale considerato tra le principali fonti di inquinamento del mare.

La bozza di ordinanza, presentata su input del presidente del CISI, Pierluca Ghirelli, è stata approvata all’unanimità e presentata sabato scorso durante il convegno “Fondamentali” dell’area marina protetta Regno di Nettuno.

Positano non può fare come Ischia e magari al seguito anche la Costiera amalfitana?

“Siamo per il plastic free, ma non vogliamo che sia solo uno spot. Ci sono difficoltà oggettive, pensa ai supermercati pieni di bottiglie di plastica. Occorre un coinvolgimento generale””

Ma ci proverete?

“Certo che si, l’ambiente è una priorità per un paese turistico come Positano, ma non solo per questo. Ci sono molte situazioni da affrontare, non è facile risolvere tutto. Su una politica volta alla eliminazione della plastica siamo d’accordo, solo che non mi sento di farne solo uno spot, posso dirlo a parole che sono d’accordo, infatti lo sono, ma ripeto ci vuole una strategia generale, comunque faremo i nostri passi.”

A Iaschia come stanno facendo? L’ordinanza prevede il divieto” in tutto il territorio isolano, comprese le spiagge e tutta la fascia costiera, dell’uso, della detenzione, della commercializzazione e dell’importazione di manufatti monouso ad uso alimentare in plastica (bicchieri, piatti, posate, nonché contenitori monouso utilizzati nella ristorazione e negli esercizi ricettivi, compresi i servizi di cosiddetto “take away”, ecc)”. In caso di inosservanza la sanzione prevista può raggiungere anche i 500 euro.

Come riporta sempre il documento “è permesso, per i 90 giorni consecutivi successivi all’adozione del provvedimento, ed al fine di consentire l’esaurimento delle scorte e dei depositi di magazzino, la vendita e l’uso dei prodotti oggetto di questa ordinanza. Con il Ministero dell’Ambiente è ora previsto un approfondimento in relazione al quadro normativo di riferimento, al fine di conferire la massima efficacia al provvedimento”.

«Si tratta di un passo fondamentale nella giusta direzione, quella verso cui tendono l’Italia e il mondo – spiega Giacomo Pascale, sindaco di Lacco Ameno al quotidiano la Repubblica-. Chiediamo sin d’ora la collaborazione di cittadini, commercianti, associazioni di categoria e turisti per una piccola rivoluzione culturale che definirei obbligata, per il futuro del pianeta e per l’appeal dell’isola, che si fonda proprio sulla qualità del mare e sull’ambiente. L’auspicio è che ci siano uomini e mezzi affinché l’ordinanza, ancor più importante perché sintetizza la volontà condivisa dei sei comuni dell’isola, sia regolarmente osservata».

La notizia è stata accolta con soddisfazione dalla presidente di Legambiente Campania, Mariateresa Imparata che ha affermato che l’ordinanza è stata già sperimentata da altre isole e città costiera e che l’iniziativa di Ischia è un’ottima notizia per il mare.

In ogni caso non è facile come ha detto Guida, ma dei passi in avanti si stanno facendo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuseppe 1

    Senti chi parla di plastica….ma dei passi in avanti di stanno facendo, vedi tendostruttura (tendone da circo) in plastica al centro della città romantica…..