Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

L’INCHIESTA Asl Salerno, gli imboscati finiscono dai pm Assunti per stare in reparto e passati in ufficio: atti in Procura

Più informazioni su

SALERNO – È finito in Procura il caso degli “imboscati” dell’Asl, assunti anni fa per lavorare nei reparti degli ospedali e che invece – grazie a un certificato medico – sono finiti dietro comode scrivanie negli uffici con tanto di indennità. Secondo il censimento dell’Azienda sanitaria completato due anni fa sono 350 i dipendenti che sono stati collocati negli uffici per problemi di salute; ma solo circa la metà ha dato corso alla modifica dell’inquadramento professionale, perdendo l’indennità. Gli altri continuano a risultare medici, infermieri e operatori socio sanitari (Oss), oltre ad altre figure professionali in misura minore, e a percepire retribuzioni di facenti funzioni o di coordinatori, senza di fatto svolgere il lavoro nei reparti. I conti, alla fine, non tornano: Rolando Scotillo, infermiere all’ospedale di Eboli, esponente della Rappresentanza sindacale unitaria (Rsu) dell’Asl di Salerno e dei lavoratori sulla sicurezza e segretario territoriale Fsi (Federazione sindacati indipendenti) snocciola qualche dato: «Il danno per aver continuato a erogare l’indennità a infermieri e tecnici sanitari è pari a circa 480mila euro annui». Scotillo ha messo nero su bianco, inoltrando un esposto-denuncia alla Procura della Repubblica, alla Corte dei Conti e al Nas di Salerno. A suo avviso la stima del personale in servizio nei reparti e quello che davvero occorre non quadra.

Marcella Cavaliere LA CITTA 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.