Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Cava de’ Tirreni, intimidazione alla Croce Rossa. Tagliate gomme dell’ambulanza

Più informazioni su

Cava de’ Tirreni, intimidazione alla Croce Rossa. Tagliate gomme dell’ambulanza
Nelle prime ore della mattinata hanno tagliato le gomme dell’ambulanza della Croce Rossa. Il gesto vile ha procurato disagi e rallentamenti al servizio di trasporto infermi. È l’ennesimo episodio di danneggiamento che si registra nella sede della sezione cavese di via XXIV Maggio. Gli operatori non hanno dubbi: «Non è una bravata. Non tiriamo in ballo gli studenti o il ragazzino di turno. Si tratta di un’azione mirata, tesa a danneggiarci». I carabinieri diretti dal tenente Vincenzo Pessolano, hanno avviato le indagini, sequestrando le immagini delle telecamere. Secondo le prime indiscrezioni, dai filmati è stato possibile ricostruire un primo identikit.
I PRECEDENTI
«È successo tra le 6 e le 8 di mattina – spiegano gli operatori – Hanno tagliato le gomme dell’ambulanza che era parcheggiata davanti alla nostra sede in via XXIV Maggio. Questo vile episodio ci ha permesso di portare a casa, nei tempi stabiliti, una signora di 90 anni. Abbiamo dovuto aspettare che si liberasse un altro automezzo, poiché quello destinato a quel trasporto è stato danneggiato. Le gomme erano nuove, appena messe. Oltre ai disagi e ai rallentamenti bisogna mettere in conto la spesa per la rimozione che va a sprecare i contributi dei nostri sostenitori». Non si tratta del primo episodio di danneggiamento. «Già in precedenza hanno mirato all’auto di servizio, prima rigandola, e poi danneggiando le gomme poi hanno colpito l’ambulanza pediatrica. E non solo sono entrati nel mezzo di soccorso ed hanno manomesso il sistema di allarme e le sirene». Secondo i volontari cavesi non ci sono dubbi non si tratta di una bravata e neppure del gesto di studenti (vista la vicinanza ad un istituto scolastico), ma di un’azione mirata. «Non parliamo di bravate o di un gesto di ragazzini – ci tengono a precisare – È un’azione mirata per danneggiarci. Chi ha agito dovrebbe spiegare alle autorità il motivo del suo gesto. Anzi deve spiegare più episodi di danneggiamenti nei nostri confronti. Siamo sicuri che è la stessa mano. Le telecamere lo hanno immortalato». Tanti i messaggi di solidarietà rivolti dai cittadini cavesi ai volontari della Croce Rossa che già nei mesi scorsi sono stati vittime di danneggiamenti. «In passato non abbiamo diffuso notizia di questi episodi, ma ora siamo davvero stanchi» hanno fatto sapere. Nonostante i disagi ed i problemi organizzativi, a seguito del danneggiamento dell’ambulanza per trasporto infermi, gli operatori cavesi hanno continuato a prestare i loro servizi con l’umanità ed il sorriso che li caratterizza. Intanto i carabinieri stanno continuando le loro indagini proprio sulla base dei risultati, venuti fuori dall’esame dei filmati delle telecamere a circuito fisso, in funzione in via XXIV Maggio e nelle zone limitrofe al centro cittadino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.