Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Ancora un trionfo per la Snav Folgore Massa. Ora dritti ai playoff foto

Sale sull’ottovolante la Folgore di coach Nicola Esposito, che espugna Saviano con autorità piazzando l’ottava vittoria di fila con l’invidiabile parziale di 24 set vinti e soltanto 5 concessi. Un 3-0 secco, ottenuto sciorinando un’ottima pallavolo, che diventa eccellente viatico in vista del big-match casalingo di sabato prossimo contro Taranto.

Gianpio Aprea e compagni sono devastanti al servizio, mettendo in costante difficoltà la ricezione di Cimitile che non riesce mai a prendere le contromisure adeguate. Tante variazioni sul tema: float o in salto non fa differenza in termini di efficacia e produttività. I numeri sono eloquenti, e la Folgore chiuderà infatti con 10 ace al proprio attivo, 7 del solo Ferenciac miglior realizzatore della squadra con 16 punti complessivi.
Nei primi due set i costieri scappano subito avanti, scavando un grosso solco amministrato poi con sagacia fino alla fine. Cimitile raccoglie le forze e dà il tutto per tutto nel terzo parziale: regna l’equilibrio fino al 14-14, poi un parziale di 1-7 con Casaro e Ferenciac sugli scudi, ed i troppi errori gratuiti dei vesuviani indirizzano definitivamente la gara a favore della Folgore.

Coach Nicola Esposito si affida a capitan Aprea in diagonale con Casaro, Fantauzzo e Ferenciac in banda, Cuccaro e Deserio centrali con il giovane Pontecorvo libero.

PRIMO SET. Fase iniziale di studio, poi la bordata al servizio di Casaro trova l’imprecisa ricezione vesuviana con Fantauzzo che chiude lo scambio con potenza inaudita (2-3). Fantauzzo non concede sconti (3-4), poi sale in cattedra Ferenciac: prima trova una traiettoria incrociata strettissima impensabile per i comuni mortali, e successivamente il mani out del muro. Il monster block di Cuccaro costringe subito il coach vesuviano a fermare tutto per opporsi all’uragano biancoverde (4-7). Palla deliziosa di Aprea per il primo tempo di Cuccaro (6-8), poi Ferenciac toglie le ragnatele dall’incrocio delle righe e subito dopo piazza un ace da urlo (7-10). Aprea con il terzo occhio regala a Casaro una traiettoria troppo ghiotta per non essere concretizzata (8-11). Cimitile va in confusione: aumentano i gratuiti, la Folgore ringrazia e vola sul 12-16.
Il roster massese sfonda in battuta con imbarazzante semplicità: due ace float griffati Deserio (12-18), poi Pontecorvo esalta i propri riflessi felini, bagher di Aprea per Cuccaro che non perdona (13-19). Servizio vincente anche per capitan Aprea (13-20), la Folgore alza ulteriormente i ritmi, Fantauzzo regala il primo set-point concretizzato dal solito, incontenibile Ferenciac che trova il secondo ace personale con una traiettoria beffarda e velenosa che sorprende i padroni di casa (15-25)

SECONDO SET. Casaro è subito caldo, mentre Ferenciac è devastante al servizio: ace, questa volta di potenza (0-3). Bomba di Casaro all’incrocio, poi Deserio mette a segno un calcio di rigore a seguito di una ricezione molto difettosa su Cuccaro (1-5). Primo tempo fotonico di Deserio (2-6), Cimitile prova ad accorciare, Casaro mitraglia da seconda linea e poi piega le mani del muro a premiare un salvataggio in tuffo di Cuccaro (7-10). È Paul Ferenciac show. Tre ace consecutivi, l’ultimo leggermente smorzato dal net, e break decisivo con la Folgore che vola 8-15. Cimitile scompare dallo specchietto retrovisore: tocco leggiadro di Fantauzzo, e padroni di casa fuori giri. Esposito trova spazio e tempo per un attacco lungolinea fastoso (15-22). Scompare il pallone sulla pipe mostruosa di Fantauzzo, che poi si ripete con un pregevole pallonetto (16-24). Al secondo set-point la Folgore chiude con un colpo di gran classe: capitan Aprea resta in sospensione ad un millimetro dalla rete, palla con il contagiri per Cuccaro che mette in cassaforte anche il secondo parziale (17-25).

TERZO SET. Equilibrio nelle fasi iniziali del terzo parziale, con Cimitile che si affida a De Palma per restare aggrappato alla partita. Ferenciac scardina il muro vesuviano, e poi scarica un tracciante che affonda in zona 6 (6-5). Padroni di casa al massimo vantaggio (8-6), subito ripresi dall’ennesimo ace di un Ferenciac inarrestabile (8-8). Casaro reattivo sotto rete piazza il tap-in decisivo, poi Deserio apre i tentacoli e piazza il muro del +2 (8-10). I vesuviani non mollano (10-10), Fantauzzo finta l’attacco di potenza e poi va a segno con un tocco dolcissimo, quindi Aprea alza la saracinesca e riporta la Folgore avanti (10-12). Ferenciac scatenato anche a muro (12-14), Cimitile opera l’ultimo aggancio (14-14), ma paga gli eccessivi sforzi fondendo il motore nel momento clou del set. Casaro non perdona da seconda linea, due attacchi consecutivi out dei vesuviani e costieri sul 14-17. Aprea va in bagher da Casaro, poi un’invasione seguita da doppia in palleggio porta al 15-20. Pontecorvo recupera tutto, Ferenciac piazza tre punti consecutivi ed in un attimo è 15-23. Monster block di Cuccaro ed un servizio out dei vesuviani regala il punto finale al roster biancoverde.

Queste le parole nel post-gara di Ciro Sannino, coach in seconda al posto di Morgan Celentano impegnato con la Serie C.   “L’approccio alla partita è stato sicuramente positivo. Non era facile, avendo di fronte una squadra che non ti crea eccessive difficoltà. Sono soddisfatto della prestazione, e faccio i complimenti ai ragazzi per aver sempre mantenuto alto il livello di concentrazione. Il servizio è stato molto importante: abbiamo ottenuto moltissimi punti in battuta mettendo costantemente in difficoltà gli avversari. Ottime indicazioni anche dall’attacco, e questo ci dà ulteriore fiducia in vista delle prossime partite. Arrivare al big-match contro Taranto con una striscia aperta di vittorie è senz’altro positivo. Sono molto fiducioso perché i ragazzi sono vogliosi, e si impegnano duramente in palestra nel corso della settimana”.

L’analisi del martello Paul Ferenciac“Non potevamo assolutamente permetterci di sottovalutare la partita contro un rivale come Cimitile, in lotta per la salvezza e quindi alla disperata ricerca di punti. Abbiamo seguito le indicazioni del mister: non avere cali e stare sempre dentro la partita, per non rischiare e mettere in cassaforte 3 punti vitali. Abbiamo fatto una grande gara, riuscendo ad esprimere in campo quando provato in settimana durante gli allenamenti. Archiviata Cimitile, adesso ci attende la gara più importante del campionato. È positivo avvicinarci al match contro Taranto forti di una lunga striscia di vittorie, perché ci dà ulteriore consapevolezza nei nostri mezzi per affrontare nel migliore dei modi una partita davvero cruciale. Dobbiamo sfruttare il fattore campo che è un nostro valore aggiunto. Abbiamo tutte le carte in regole per fare bene, e spetta soltanto a noi dare più del massimo per portare a casa la vittoria. Il pubblico del Palatigliana può essere l’ago della bilancia: invito tutti i nostri tifosi a riempire il palazzetto, perché abbiamo bisogno di supporto e calore per andare oltre i nostri limiti”

CIMITILE – FOLGORE MASSA 0-3 (15-25, 17-25, 16-25)

FOLGORE MASSA: Aprea 3, Casaro 11, Deserio 5, Cuccaro 5, Fantauzzo 7, Ferenciac 16, Pontecorvo (L).
Cambi: Esposito 1. N.e: Della Mura, Cormio, Miccio. All: Esposito
Ace: 10 (7 Ferenciac). Errori: 7. Muri: 6 (2 Cuccaro)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.