Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

AGGIORNAMENTO. VICO EQUENSE: INQUINAMENTO FECALE PER LE FONTI D’ACQUA DI LONTRA, SPERLONGA E CONCA. SCATTA L’ORDINANZA

Pare proprio che a seguito di alcune analisi batteriologiche eseguite nelle fonti acquifere di Lontra, Sperlonga e Conca, sia emerso un inquinamento di origine fecale. Sarebbe questa la motivazione per la quale il Primo Cittadino della città di Vico Equense – Andrea Buonocore – abbia firmato una ordinanza in cui vieta il prelievo delle acque delle sorgenti in questione, in località Monte Faito. A seguito dei risultati delle analisi si sarebbe reso necessario prendere provvedimenti per tutelare la salute pubblica e privata. In merito, il Sindaco Buonocore, rassicura i cittadini che in tempi brevi saranno individuate le cause e s’interverrà.

Le analisi sarebbero state chieste nei giorni scorsi, proprio dal Primo cittadino di Vico Equense. Pare proprio che egli abbia chiesto all’ASL NA 3 – servizio igiene e sanità pubblica – il campionamento e l’analisi delle acque sorgive di queste località. Un dato decisamente preoccupante, che spezza il cuore di tanti cittadini che potevano contare sulle sorgenti del Faito, le quali offrivano acqua pulita che faceva da ristoro agli escursionisti, ma anche a decine di abitanti che vi si recavano appositamente per approvvigionarsi delle acque delle fonti. Al momento non si avrebbero notizie sulle cause dell’inquinamento, ma non sarebbe difficile ricondurre il pensiero agli scarichi abusivi, che – secondo alcuni rumors – sarebbero presenti nella zona. Insomma, la piaga degli scarichi abusivi è ancora presente in tutto il vasto territorio di Castellammare, fino a Gragnano – in realtà – laddove gli scarichi abusivi hanno una storia lunga collegata all’inquinamento del fiume Vernotico – il ruscello che avrebbe sfocio proprio a Castellammare di Stabia. Gli scarichi infatti sarebbero liberati in strada nei giorni di pioggia, in modo da confondere le acque nere con quelle piovane. Non resterebbe che sperare che le cause siano presto individuate ed estinte, e soprattutto che le fonti siano presto depurate e restituite ai legittimi proprietari: i cittadini.

Aggiornamento del 23-03-2019

Riceviamo e pubblichiamo  uno scritto da parte del Signor Giuseppe Celentano che ci informa che “la fonte d’acqua Conca dalle analisi, in allegato, risulta la principale contaminata. Mentre per la fonte della Sperlonga, ho qualche dubbio sulla contaminazione.”

Di seguito il documento ricevuto dalla redazione.

VICO EQUENSE: INQUINAMENTO FECALE PER LE FONTI D'ACQUA DI LONTRA, SPERLONGA E CONCA. SCATTA L'ORDINANZA

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.