Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento, vicenda Housing Sociale: TAR chiede nuovamente acquisizione atti. A luglio la parola “fine”?

Potrebbe essere il prossimo 23 luglio la data della verità per quanto riguarda la vicenda Housing Sociale a Sorrento. Stiamo parlando della guerra legale che ruota attorno alla riconversione del capannone dell’ex Apreamare: stando a quanto riferisce il quotidiano Metropolis, sembra che il TAR della Campania abbia disposto l’acquisizione presso il Comune di Sorrento e la Soprintendenza di Napoli di tutti gli atti relativi alla concessione edilizia e al parere paesaggistico. Inoltre, è stato richiesto espressamente il deposito dei documenti riguardanti l’accordo tra il Comune di Sorrento e la ditta incaricata dei lavori (la quale è stata scelta tre anni fa).

Il progetto della ditta che sarebbe incaricata dei lavori, la Aldebaran, è stato ideato dall’ingegnere Antonio Elefante e prevede l’abbattimento del fabbricato con la realizzazione di un complesso dotato di 56 appartamenti, di cui 19 da vendere con la formula dell’housing sociale come è avvenuto nel Comune di Sant’Agnello. Secondo alcuni residenti e i Verdi ambienti e società , che hanno fatto ricorso al Tar, il progetto non va attuato perché le altezze del fabbricato da realizzare contrastano con lo strumento urbanistico. Non a caso, il presidente della settima sezione del Tar Rosalia Maria Rita Messina ha disposto l’acquisizione presso il Comune di Sorrento e la Soprintendenza di Napoli degli atti che hanno portato al rilascio del permesso e del parere paesaggistico.

Secondo l’avvocato Francesco Saverio Esposito, difensore dei residenti, il progetto violerebbe il limite delle altezze che lo strumento urbanistico fissa in 14 metri visto che il complesso ha un’altezza di oltre 20 metri, che costituisce quindi un precedente. Già una volta il progetto è stato rivisto per le distanze, ora il problema delle altezze potrebbe essere serio e difficilmente sormontabile. A questo si aggiunge la richiesta di chiarimenti della Soprintendenza al Ministero ed un esposto del WWF, che non si è costituito, a tutte le autorità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.