Sigismondo Nastri ricorda l’artista ed amico Ottavio Romano, da poco scomparso

Ottavio Romano ci ha lasciato il 16 gennaio scorso e Sigismondo Nastri lo ricorda con una foto molto bella che commenta con queste parole: “Tanto tempo fa, nella hall del Covo dei Saraceni a Positano, Vittorio Sgarbi era giovane, io avevo già i capelli bianchi. Si fece intervistare – cortese, disponibile – gliene sono ancora grato. Anche se poi, messa a posto la cravatta e riordinata la folta chioma, una volta raggiunto il palco, allestito in spiaggia, tirò fuori la sua abituale grinta lanciando strali in tutte le direzioni. Il motivo per cui posto questa foto, però, è un altro. Vi si scorge, alle spalle di Sgarbi, il pittore-architetto Ottavio Romano, artista che stimavo e apprezzavo, scomparso nei mesi scorsi. A lui va il mio ricordo e il mio omaggio”.

Commenti

Translate »