Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sant’Agnello: Disagi al servizio anziani dell’asl. La denuncia di Franco Cuomo

«Il Servizio di Riabilitazione Anziani al Distretto 59 di Sant’Agnello viene gestito in maniera inefficiente, disorganizzata e senza alcuna programmazione. Con la più indegna indifferenza e mancanza di sensibilità e rispetto verso anziani sofferenti e quasi tutti inabili, non autosufficienti e allettati, e verso i loro parenti, già alle prese con compiti così gravoso». Queste le pesanti parole del professor Franco Cuomo di Vico Equense, molto conosciuto in penisola sorellina per il suo impegno di coordinatore dei Vas, i Verdi Ambiente e Società. Ma quella che Cuomo racconta su Metropolis, in un esposto denuncia sottoscritto anche da altri cittadini, è un’esperienza comune, appunto, a molte altre persone. Accomunate dal fatto di essere utenti o parenti di persone che hanno bisogno del Servizio di Riabilitazione Anziani.

«Stamattina, alle 8.20 (ieri ndr) – racconta Cuomo nel suo esposto denuncia – sono arrivato al servizio in questione, per quella che il sottoscritto ritiene essere una aberrazione gestionale: in pratica, mia madre 94enne, non autosufficiente e già inserita in Adi (Assistenza Domiciliare Integrata), a causa di dimagrimento non può più usare la taglia L e abbisogna di taglia M dello stesso presidio sanitario che riceve bimestralmente. Per avere le stesse mutande, solo di una misura più piccola, è stato necessaria una visita domiciliare del geriatra, che è venuto dopo quasi quattro mesi, il quale ha preso atto della cosa, ha certificato, rilasciando un modulo fotocopiato col suo timbro e firma, e mi ha detto di consegnarlo al Servizio Riabilitazione, facendo anche il nome dell’impiegata alla quale avrei dovuto consegnarlo. Stamattina alle 8.20 ero lì, ma davanti a me c’erano già 27 persone che stavano aspettando dalle 6.45 (ignoro se a quell’ora erano fuori dai cancelli o dentro). Una signora all’ingresso che era lì per gli stessi motivi di tutti, segnava con buona volontà su un foglietto i nomi, tentando di organizzare il turno, con il rispettivo numero crescente». E sin qui, nonostante la burocrazia che rende complicate anche cose in teoria semplici, nulla di male. Ma poi, come racconta Fusco, la situazione è degenerata. Motivo? Lo scontro tra “autogestione” e ufficialità.

«Il Servizio Riabilitazione Anziani del distretto 59 di S. Agnello, non si capisce perché, effettua front office solo due volte la settimana: mercoledì e venerdì, e mette a disposizione solo 30 numeri per il mercoledì e 28 per il venerdì, laddove altre Asl campane svolgono il servizio 5 giorni su 7. La gente continuava ad arrivare e la signora continuava a segnare i nomi, ma all’improvviso alle 9.15 (orario stabilito per l’apparizione dei numeri dal distributore, mentre il servizio si attiva alle 9.30) è arrivato un addetto che ha inserito il rotolino nell’apposito rotore e si è dileguatoprontamente. In quell’attimo, un’altra signora arrivata in quel momento, ha preso il primo numero dal rotore dicendo che lei non riconosceva quello che stava facendo l’altra che stava scrivendo già da due ore – e che quindi era la prima, non rispettando tutti gli altri che stavano già lì da parecchio prima di lei. Ne è scoppiata una bagarre indescrivibile, sono volati insulti, senza che comparisse nessuno. Solo dopo un poco è arrivata la sicurezza, ma la gente era esasperata. Tutto quello che ho appena narrato succede sempre nell’indifferenza degli addetti di settore che sottopongono l’utenza ad umilianti condizioni, indegne di un paese civile: molti prendono una giornata di ferie, altri sono costretti a lasciare gli anziani da soli, il tutto, per un servizio deprecabile e male organizzato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.