Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Piano di Sorrento, scuola di via Carlo Amalfi: chiesti 4 milioni alla Città Metropolitana per la ricostruzione

Piano di Sorrento. Il Comune accelera sulla ricostruzione della scuola di via Carlo Amalfi, attualmente in stato di abbandono. E dopo aver illustrato il maxi progetto da complessivi 13 milioni di euro, fa un altro passo in avanti nella procedura affidando le cosiddette “indagini geognostiche” per l’istituto. Scrive Salvatore Dare di Metropolis che il caso non è clamoroso, ma a pochi giorni dall’annuncio del programma di intervento fatto in conferenza stampa da parte del sindaco Vincenzo Iaccarino arriva un segnale a dir poco incoraggiante.

La determina dirigenziale per l’affidamento – da circa cinquemila euro – è stata pubblicata nei giorni scorsi e fa riferimento all’iter dei due lotti seguito in prima linea dal neo funzionario dell’ufficio tecnico, l’architetto Francesco Saverio Cannavale. Complessivamente, per centrare la mission politica di riaprire quanto prima la scuola simbolo di Piano di Sorrento, servono la bellezza di 13 milioni di euro. Per questo primo lotto di lavori, il Comune di Piano di Sorrento prevede un impegno di spesa di quasi quattro milioni di euro. Per il sindaco, la creazione di palestra e auditorium non andrà per le lunghe visto che il progetto risulta compatibile con le norme del Piano regolatore generale. Qui si giocherà una partita importante perché l’amministrazione municipale di piazza
Cota dovrà candidare il piano di intervento all’avviso pubblico indetto dalla Città metropolitana che dovrà assegnare i fondi. Se tutto dovesse filare liscio, con i soldi in tasca, il Comune di Piano di Sorrento potrà indire il bando pubblico rivolto alle imprese interessate ad effettuare i lavori.
Poi a quel punto scatterà la corsa per dare concretezza al secondo lotto, il più importante e atteso. La realizzazione di questa parte di lavori, come chiarito dalla giunta, dovrà comunque passare per l’approvazione di una variante allo strumento urbanistico vigente.
L’assessore all’edilizia Sergio Ponticorvo, proprio alcuni giorni fa, in un comunicato, ha evidenziato che «con la realizzazione del primo lotto saranno resi disponibili a tutta la città la palestra e l’auditorium venendo incontro a una generale domanda di questo tipo di spazi».
Il progetto del nuovo istituto scolastico è stato depositato al Comune nel luglio dell’anno scorso da parte del gruppo di progettazione incaricato e composto dall’architetto Pasquale Miano (capogruppo) e dagli architetti Eugenio Certosino, Giuseppe Ruocco, Bruna Di Palma, Felice De Silva e dall’ingegnere Giampiero Rasulo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.