Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Odissea tra Capri e Sorrento Salta la corsa: tutti in albergo

 Odissea sulla linea Capri-Sorrento. Ancora disagi sulle vie del mare che collegano l’isola azzurra con la terraferma. Questa volta ad essere involontario protagonista negativo delle giornate invernali è il tratto di mare che unisce la terra cara all’imperatore Tiberio con la penisola. Il primo episodio è stata la soppressione per motivi tecnici comunicata a pochi minuti dalla partenza dell’ultima corsa da Sorrento per Capri dell’altra sera. Una situazione che ha causato la nascita di una serie di turisti fuoriprogramma, ovvero decine di isolani ignari di dover restare lontano da casa e che hanno dovuto ripiegare sulle strutture ricettive della terra delle sirene poiché impossibilitati a fare ritorno a casa. Una comunicazione tempestiva avrebbe almeno consentito ai capresi in giro per Sorrento di fare immediatamente tappa a Napoli e prendere dal capoluogo partenopeo l’ultimo mezzo utile in partenza per Capri.

E invece l’amara sorpresa arrivava a pochi minuti dall’orario previsto e quindi ormai l’unica soluzione era una vacanza improvvisata in penisola. La giornata di ieri è proseguita, poi, con una serie di disagi tra la mancata partenza della stessa nave ancora ferma e anche altri causati dall’improvviso stop dell’aliscafo per avaria.

Un pit-stop obbligatorio che nell’attesa di unnaviglio fatto arrivare in gran fretta in sostituzione ha provocato ritardi sull’intero tabellino di marcia della giornata. Uno stato di cose che in particolare nelle prime ore del mattino ha condizionato il regolare andamento dei servizi visto che si tratta di fasce orarie nelle quali sbarcano sull’isola azzurra tanti pendolari e lavoratori impiegati sia nel comparto pubblico che in quello privato.

In particolare coloro che appartengono a quest’ultima categoria hanno di fatto perso la loro giornata di lavoro non potendosi recare in orario a svolgere la loro attività. E quando sembrava che il martedì nero volgesse al meglio ecco che anche l’aliscafo inviato in sostituzione del jet in avaria ha a sua volta registrato dei problemi intorno all’ora di pranzo. Inconvenienti tecnici che costringevano in un paio di momenti diversi a interrompere in mare la navigazione con gli ulteriori disagi del caso.

Insomma non c’è pace sul tema dei collegamenti marittimi da e per l’isola azzurra che conquistano sovente le pagine di cronaca del freddo inverno caprese. Pendolari e isolani, comunque, attraverso associazioni e movimenti stanno facendo sentire la propria voce evidenziando con quante difficoltà si vive lo stato di insularità e come la situazione tra previsioni meteo che condizionano le decisioni sia sempre più complessa e invivibile.

Fonte Metropolis 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.