Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Giroud e Barkley salvano Sarri che resta aggrappato alla panchina dei Blues

CHELSEA 3 MALMÖ 0

CHELSEA (4-3-3): Caballero 6; Azpilicueta 6 (35′ st Ampadu sv), Rüdiger 6,5, Christensen 7, Emerson 6,5; Kanté 7 (31′ st Loftus-Cheek sv), Kovacic 6, Barkley 6,5 (31′ st Jorginho sv); Willian 6,5, Giroud 6,5, Hudson-Odoi 7. A disp.: Cumming, Higuain, Hazard, David Luiz. All.: Sarri 6,5
MALMÖ (4-4-2): Dahlin 5,5; Vindheim 6, Nielsen 5,5, Bengtsson 5, Safari 6; Traustason 6 (27′ st Gall sv), Christiansen 6 (26′ st Lewicki sv), Bachirou 5, Rieks 5,5; Antonsson 5, Rosenberg 6 (17′ st Strandberg 6). A disp.: Melcharek, Larsson, Binaku, Ahmedhodzic. All.: Rosler 5
ARBITRO: Grinfeld (Israele)
MARCATORI: 10′ st Giroud, 29′ st Barkley, 39′ st Hudson-Odoi
ESPULSO: 28’ st Bengtsson (M) per doppia ammonizione
MONITI: Safari (M), Barkley (C), Christiansen (M), Rosenberg M), Bengtsson (M)

 

Malmö liquidato e, se è vero che l’avversario è poco consistente, è altrettanto vero che i giocatori – almeno quelli in campo – hanno dimostrato di credere nel metodo-Sarri. Importante anche il gol di Hudson-Odoi (il 18enne acclamato a gran voce dal pubblico il cui scarso utilizzo è uno dei capi d’imputazione contro il tecnico italiane) così come le prestazione di alcuni rincalzi che finora hanno giocato poco (da Giroud a Christensen, da Emerson a Loftus-Cheek, entrato nella ripresa). Sarri ha un occhio sulla finale di Coppa di Lega (a Wembley contro il Manchester City domenica) e sulla visita del Tottenham mercoledì. Per la stampa inglese, il suo futuro verrà deciso in quei quattro giorni (per il club, no: loro insistono che le somme si tireranno a fine stagione). Inevitabile il turnover e i cambi sono bene sette rispetto alla sconfitta casalinga contro il Manchester United lunedì. Terzetto tutto nuovo in attacco: Giroud, Willian e il baby Hudson-Odoi, acclamato a gran voce dal pubblico di casa.

Al 13′ pt Hudson-Odoi perde palla, Rosenberg s’invola e scarica un diagonale che finisce fuori di poco. Il Chelsea pensa a tenere palle e aspettare che si esaurisca la foga agonistica degli svedesi. I Blues passano in vantaggio al 10′ st. Un gol che sembra la pubblicità per il gioco di Sarri. Kanté va in pressing e artiglia un pallone vagante, prima di accelerare verso l’area svedese, seminando il panico. Tocco largo per Willian sulla fascia e cross di prima per l’accorrente Grioud, che insacca. Sarri non si scompone ma forse gli sarà passato per la testa: «Vedete, cari inglesi, perché Kanté fa la mezzala e non l’incontrista?».
Il Malmö si affloscia un po’ ed e’ più che comprensibile. Il Chelsea gioca davvero bene e forse Sarri si accorge di avere la panchina più lunga di quanto non pensasse. Bengtsson rimedia il secondo giallo e viene espulso. Dal conseguente calcio di punizione Barkley traccia una parabola imparabile ed è 2-0. Manca solo il gol di Hudson-Odoi. Che arriva al 39′ st dopo uno stupendo cambio di campo di Willian.

fonte:corrieredellosport

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.