Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Castellammare di Stabia. Due bambini allontanati dalla madre e collocati in casa famiglia, vivevano in un garage

Castellammare di Stabia. Nei giorni scorsi due bambini di appena 2 e 5 anni sono stati sottratti alla madre dai servizi sociali per essere collocati in una casa famiglia. Dietro la vicenda, purtroppo, si nasconde una realtà molto brutta oggetto di un’inchiesta. I due bambini vivevano in una condizione di disagio e, solo per un caso fortuito, la loro situazione è venuta alla luce. Gli investigatori, infatti, si trovavano nel centro antico stabiese insieme agli agenti della polizia municipale ed agli assistenti sociali per cercare una ragazzina di origine romene di cui si erano perse le tracce dopo che la madre era deceduta. Hanno perquisito diverse abitazioni, garage ed anche scantinati (dove i meno fortunati si adattano a vivere) e, proprio durante tale attività di controllo, hanno notato che in un garage vivevano più persone ed anche alcuni minori. E’ stata fatta quindi la segnalazione ai servizi sociali che si sono attivati immediatamente. Nel garage vivevano dieci persone e tra di loro i due bambini di 2 e 5 anni, in condizioni igieniche molto precarie, tra sporcizia ed insetti. E’ per questo che gli assistenti sociali, accompagnati dagli agenti delle forze dell’ordine, hanno deciso di intervenire per valutare se fosse il caso di prelevare i piccoli collocandoli in una casa famiglia. Ma la situazione che si è presentata era ancora più complessa di quella che poteva apparire. Il bambino di 2 anni, infatti, non era mai stato dichiarato, in pratica era come se non esistesse davanti alla legge. La bimba più grande, invece, era stata dichiarata dallo zio di quella che si era presentata come la madre e che aveva appena 22 anni. Degli adulti quasi nessuno era in possesso di documenti di identificazione. Gli assistenti sociali hanno quindi deciso di allontanare i due bambini da quella situazione e di accompagnarli nella casa famiglia dove la madre avrà la possibilità di poterli incontrare. Continuano le indagini per accertare se nel centro antico di Castellammare vi siano altre situazioni del genere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.