Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Arriva lo Zurigo  solo in 20mila  al San Paolo foto

 

L’arbitro di Napoli-Zurigo, ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League, sarà il greco Sidiropoulos. Assistenti: Kostaras-Dimitriadis. IV uomo: Efthimiadis. Addiziolani di area: Papapetrou e Papadopoulos.

Sidiropoulos porta bene agli azzurri

Il Napoli ritrova, ancora una volta in Europa League, il funzionario di Polizia Anastasios Sidiropoulos, 39 anni, categoria Elite dell’Uefa. Gli azzurri lo avevano avuto il 12 marzo 2015, sedicesimi di finale contro la Dinamo Mosca. Finì 3-1, con un rigore per il Napoli (segnò Higuain) e un espulso fra i moscoviti.

PORTOGHESE. E’ invece portoghese, Elite Uefa, l’arbitro dell’Inter. Si tratta di Artur Manuel Ribeiro Soares Dias, 39 anni, Direttore delle risorse umane (fu minacciato di morte prima di Paços Ferreira-Porto del 2017): un precedente con i nerazzurri, fase a gruppi d’Europa League 2016, Sparta-Praga-Inter 3-1.

La soglia è quella, ormai, ventimila o giù di lì: e poi l’Europa League non ha mai avuto il potere di trascinare la folla al san Paolo. Questione di feeling, forse; o magari di nostalgia per quella Champions che ha un fascino tecnico indiscutibile e accattivante, e però anche un rituale, ipnotico. Però stavolta per Napoli-Zurigo qualcosa si muove, la prevendita regista qualche piccola scossa e i dati raggelanti del passato (13.043 per la sfida con il Bruges, debutto di Sarri nella manifestazione ma soprattutto i 6.490 per il match del 2014 con lo Slovan) restano distanti: domani, come ormai tendenza, si sfioreranno i ventimila, complice anche un’impennata che si prevede per l’ultim’ora.
ATTENZIONE. E dalla Svizzera ne arriveranno circa duemila (1836 per la precisione, quasi tutti in pullman, tranne un paio di centinaia che hanno scelto l’aereo). Pochi spettatori, massima attenzione, però, perché gli scontri di giovedì scorso a Zurigo potrebbero aver lasciato qualche traccia e il piano di prevenzione è stato allestito (anche) tenendo presente quel precedente isolato ma preoccupante, che in Questura, ovviamente, non verrà sottovalutato. Nè lo farà, chiaramente, Ancelotti, in una gara da turn-over: dentro Ospina, Diawara, Verdi e forse anche la coppia Insigne-Mertens, per far rifiatare Milik. Perché domenica prossima si torna in campo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.