Agerola. Si finge bisognosa e chiede soldi a nome della chiesa, ma si tratta di una truffatrice

Agerola. In questi giorni alcune persone sono rimaste vittime di una truffa messa in essere da una donna di mezza età che gira per la cittadina portando con sé una neonata. La donna avvicina le persone e si finge bisognosa chiedendo delle offerte in denaro a nome della chiesa. Il parroco di San Martino Vescovo nella frazione di Campora, Don Giuseppe Milo, ha dichiarato di non conoscere questa donna e che non è mai stata autorizzata a chiedere soldi per la chiesa. Il sacerdote precisa che le offerte vengono raccolte esclusivamente in chiesa e vengono successivamente consegnate alle persone bisognose, nel totale anonimato. Sono numerose le segnalazioni pervenute ai Carabinieri della locale caserma. La donna solitamente indossa un giubbotto ed un cappello verde militare, parla italiano ma con un accento dell’est Europa e porta solitamente tra le mani un oggetto di ferro. Si invitano i cittadini a prestare la massima attenzione, a non consegnare denaro a persone che chiedono offerte in nome della chiesa ed a segnalare il tutto alle forze dell’ordine.

Commenti

Translate »