21 febbraio 2019

Fonte REpubblica F. Sala
ARBITRAGGIO SCANDALOSO 
Un calcio di altri tempi larbitro non fischia molti falli a favore del Npoli e nefa un rifore netto.
Napoli lento ma alla ricerca del goal con azioni ricercate e fraseggi a centrocampo. Incisività a fase alterne. Due reti che fanno piacere e ben pensare per le prossime sfide e gare di campionato.

NAPOLI – Dopo aver vinto la partita di andata per 3-1 una settimana fa, il Napoli concede il bis nel match di ritorno del San Paolo, piegando con facilità per 2-0 lo Zurigo. Azzurri che accedono così agli ottavi di finale di Europa League. Un gol per tempo grazie a Verdi e a Ounas, tra i migliori in campo.

ZURIGO AGGRESSIVO IN AVVIO

Ancelotti schiera un 4-4-2 con Insigne e Mertens in attacco e Verdi e Ounas esterni, con Zielinski e Diawara in mezzo al campo. Koulibaly e Chiriches al centro della difesa, Hysaj e Ghoulam terzini. In porta torna Meret. Magnin risponde con un modulo simile e in attacco si affida a Ceesay e Odey. A centrocampo Domgjoni e Sohm con Khelifi e Schonbachler esterni. Lo Zurigo comincia la partita aggredendo alto il Napoli con un pressing che va a disturbare la difesa azzurra. Ma l’unico vero pericolo che corre Meret è al quarto d’ora con un colpo di testa di Ceesay che termina sul fondo. Il Napoli invece quando attacca crea sempre qualcosa, come quando Insigne sbaglia un pallonetto o quando Brecher respinge un diagonale di Verdi.

LA SBLOCCA VERDI

Al minuto 25 grandissima doppia occasione per Insigne: prima, su assist di Verdi, viene murato davanti alla porta, quindi Mertens lo riserve ma il numero 24 calcia malamente alto. Al 38′ punizione dello stesso Insigne e deviazione in area di Mertens con Brecher che salva i suoi. Un minuto dopo Ounas spreca col destro, ma l’algerino si fa perdonare quando al 43′ attacca a destra, si accentra e si inventa un perfetto assist per Verdi che insacca al volo in controbalzo col destro. Si tratta del primo gol in Europa per l’ex Bologna.

RIGORE NEGATO A GHOULAM

Inizia la ripresa e Khelifi si rende pericoloso ma gira sul fondo da buona posizione. Al minuto 7 Insigne serve Ghoulam che penetra in area e Winter lo aggancia fallosamente; sembrerebbe un rigore solare ma l’arbitro greco Sidiropoulos non è di questo avviso, e sbaglia. Al quarto d’ora conclusione da fuori di Ounas che Brecher neutralizza.

RADDOPPIA OUNAS

La partita non presenta problemi per il Napoli che amministra agevolmente il vantaggio cercando comunque un ulteriore gol. E la rete arriva alla mezz’ora e la realizza Ounas, uno dei migliori: Mertens imbuca per l’algerino che, solo davanti al portiere, lo batte col destro. Entra anche Milik che impegna presto Brecher con un gran sinistro da fuori: bravissimo il portiere ospite ad alzare la sfera in angolo. L’attaccante polacco del Napoli potrebbe siglare il 3-1 in pieno recupero quando Mertens serve a destra Insigne, cross basso, e Brecher devia leggermente mandando fuori tempo Milik, pronto al tap-in vincente.

NAPOLI-ZURIGO 2-0
Napoli (4-4-2): Meret, Hysaj, Chiriches (11′ st Luperto), Koulibaly, Ghoulam, Ounas (32′ st Milik), Diawara, Zielinski (21′ st Allan), Verdi, Insigne, Mertens. (25 Ospina, 2 Malcuit, 19 Maksimovic, 7 Callejon). All.: Ancelotti
Zurigo: (4-4-2): Brecher, Winter, Bangura, Kryeziu, Kololli (37′ st Kharabadze), Khelifi, Sohm, Domgjoni, Schonbachler (19′ st Kransiqi), Odey (15′ st Zumberi), Ceesay. (1 Vanins, 3 Maxso, 37 Dixon, 50 Kasai). All.: Magnin
Arbitro: Sidiropoulos (Grecia)
Reti: nel pt 42′ Verdi; nel st 30′ Ounas
Angoli: 5-3 per il Napoli.
Recupero: 2′ e 3′
Ammoniti: Chiriches per gioco scorretto
Spettatori: 15.050.