Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Salerno / Positano. Traffico in Costa d’ Amalfi . Daniele Esposito “Positivo incontro in Prefettura, non ci fermiamo”

ANTEPRIMA Salerno. Per la prima volta nella storia le associazioni sono state ascoltate dalla Prefettura sul problema traffico in Costiera amalfitana. Come abbiamo già scritto, dimentichiamo le 5 ore da Positano a Ravello o le tre ore di traffico da Tordigliano da Piano di Sorrento fino a Praiano. Quest’anno sarà peggio. Si prevede un flusso maggiore di turismo verso l’ Italia e la Campania e molte più navi crociere. Morti e feriti non hanno fermato gli interessi dei grandi autobus turistici sulla S.S. 163 Amalfitana, e gli stessi sindaci fanno una convergenza solo di facciata. Basta vedere le curve di Positano alla Chiesa Nuova, dove è morta una persona, a Castiglione di Ravello e verso l’Hotel Luna e Atrani, dove pure ci sono stati morti e feriti. Insomma una guerra, senza prenderci in giro questi autobus violano il Codice della Strada quotidianamente, fra l’altro. Le deroghe sono una presa in giro, i TPL fantasma della Regione Campania altra presa in giro, lo ha detto a chiare lettere il sindaco di Positano Michele De Lucia.

L’incontro ad un’orario improbo, alle 9 di mattina, e solo un paio di giorni di preavviso,  ha visto Daniele Esposito di Macchia Mediterranea, in rappresentanza anche dell’associazione Posidonia, Raffaella De Leo di Italia Nostra, ma anche Vito Cinque albergatore dell’ Hotel San Pietro con altre associazioni, ma verrà fatto poi un comunicato dettagliato al proposito .

“Abbiamo trovato accoglienza ed ascolto – dice Esposito -, anche perchè hanno capito il problema, in Prefettura conoscono varie dinamiche che non vanno e capiscono che le associazioni non stanno portando interessi di parte o confligenti, ma solo esigenze di vivibilità e sicurezza per tutti”.

Infatti, prioritario dovrebbe essere questa esigenza, invece ci sono tanti se e ma, anche da parte di alcuni comuni. Ma se lo spazio non c’è e qualcuno vive sull’economia bassa dei bus turistici non per questo può mettere a repentaglio la mobilità, la sicurezza e la vivibilità, se non la vita stessa, di chi si trova in Costiera .

“Siamo stati ascoltati, questo è molto importante.. nnon ci fermiamo”. E Positanonews è con loro , come la stragrande maggioranza della popolazione.

Dopo l’incontro è questa la lettera che Esposito ha scritto per riassumere quello che è successo all’incontro con il Vice Prefetto Giuseppe Forlenza:

Buona sera a Tutti.
Durante questa “riunione” abbiamo incontrato il Vice Prefetto Giuseppe Forlenza.
All’incontro eravamo presenti:
Raffaella Di Leo di Italia Nostra, Vincenzo Sannino di ACARBIO, Roberto Pontecorvo di Agenda Praiano, Vito Cinque del Hotel San Pietro di Positano ed io.
Abbiamo ricevuto massima attenzione e disponibilità da parte del Vice prefetto, al quale abbiamo portato a conoscenza di certe tematiche legate al problema dell’attuale disastrosa, pericolosa e pessima viabilità della  SS. 163, questo sopratutto dal punto di vista di chi è costretto a farci i conti tutti i santi giorni e che però fino ad oggi non è mai stato realmente preso in considerazione o ascoltato, i cittadini. Evidenziandogli che il reale stato di carico che la  SS. 163 , durante gran parte dell’anno, è costretta a sopportare e di quanto questo oggi vada ben oltre quello effettivamente sopportabile. E di quanto questo  vada in modo pericoloso ad abbassare, se non del tutto ad azzerare, i suoi criteri di sicurezza e livello di vivibilità dei Comuni che attraversa.
La SS 163 e la Costiera non è idonea ai grandi autobus e ai grandi numeri che oggi invece vi transitano e che addirittura rischiano di aumentare. Quindi qualunque strada che si andrà a intraprendere dovrà portare nel tempo ad una totale eliminazione dei grandi Autobus, potenziamento ed adeguamento del  servizio pubblico, e ad una regolamentazione dei flussi attraverso una ZTL territoriale che garantisca il regolare e sicuro scorrimento.
Non dimenticando il gravissimo danno che oggi tutto questo caos sta arrecando al fragilissimo equilibrio di questo territorio.
Il Vice Prefetto si è impegnato a farci avere a breve un’ incontro direttamente con il Prefetto.
L’abbiamo invitato a far sì che questo incontro avvenga prima di una qualsiasi decisione definitiva riguardante la gestione della SS 163 per il 2019.
Esprimendo il Nostro desiderio di essere parte attiva e propositiva in questa fase così importante e delicata per il futuro della Costiera Amalfitana, solo ed esclusivamente per il suo bene, presente e futuro e di tutti i suoi abitanti. 
Ora attendiamo fiduciosi di ricevere al più presto buone notizie.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuseppe 1

    Bravi ragazzi, forza ragazzi !!!
    Voi si che ci rappresentate, altro che i nostri governanti e poi; gli amministratori cambiano mentre Voi ci siete sempre.
    Meriti e complimenti al Sig. Prefetto che ha accettato di incontrare i veri rappresentanti del popolo……grandi.