Meta, Peppe Tito “arruola” Corrado Soldatini

A Meta si lavora per costruire le liste per le elezioni amministrative, ed il sindaco Giuseppe Tito piazza il colpo: dopo Wanda Sposito e Rosanna Testa, arriva anche la candidatura di Corrado Soldatini. L’imprenditore del Casale, titolare di un’edicola cartoleria, vanta già un’esperienza politica nel mandato di Bruno Antonelli dal 2004 al 2009: per questo motivo Soldatini è da ascrivere in quota Antonelli, consolidando l’asse politico ed elettorale tra i due gruppi. Qualcosa si muove anche sul fronte opposto: Tobia Cafiero si è recentemente al locale circolo del Partito Democratico. L’ingegnere Cafiero è politicamente navigato, vantando un ruolo da vicesindaco con l’amministrazione di Carlo Sassi e fu candidato sindaco in contrapposizione ad Antonelli nel 2004. Questa iscrizione può essere un preludio per un inserimento per la corsa elettorale di maggio, come ipotizza Agorà, anche se Tobia Cafiero alle ultime elezioni ha sostenuto Antonelli, candidando la propria moglie.

Commenti

Translate »