Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Meta/Massa Lubrense: Presentazione calendario solidale 2019 “Donne contro le mafie” foto

Presso il comune di Massa Lubrense, il giorno 19 gennaio 2019,  un gruppo di alunni del liceo “Publio  Virgilio Marone”di Meta, guidati dalle Prof Carmela Sicignano e Angela De Rosa, ha presentato il calendario solidale 2019, realizzato nell’ambito del Progetto  “La consapevolezza della legalità”, alla presenza del  Sindaco, Dott Lorenzo Balducelli, dell’Assessore alle Pari Opportunità, Dott Sonia Bernardo e del delegato alla Pubblica Istruzione, Dott Maria Cacace.

 Il calendario solidale, nato da un’idea della Prof Sicignano, otto anni or sono, si è arricchito, nel corso del tempo, della preziosa collaborazione della  Prof. Angela Maria Altrui dell’I.C. “Piano di Sorrento” e  di quella dell’ Associazione di volontariato “Diamo vita ai giorni”. Tale ONLUS è costituita da donne che hanno avuto o che hanno  un tumore, le quali si sono unite per darsi sostegno a vicenda per sconfiggere la malattia, attraverso un percorso ricco di iniziative. I contributi raccolti sono già stati devoluti e  lo saranno ancora, perché la raccolta è ancora in atto, a persone con disagio oncologico ed economico.

Il calendario, realizzato con il  patrocinio del “Consiglio Regionale Pari Opportunità della Campania” e con il patrocinio e il contributo  dell’ “Assessorato alla Responsabilità e ai Diritti civili e sociali del Comune di Piano di Sorrento”, ha come tema: “Donne contro le mafie”. L’ intento principale, oltre quello solidale, ha detto la Prof Sicignano, “é quello di far conoscere esempi positivi di donne reali che si sono schierate contro il potere mafioso e che l’hanno combattuto  da protagoniste, testimoni, vittime innocenti ovvero di fare memoria e dare voce al silenzio sulla vita di donne e su quella dei loro cari, per cancellare dall’ oblio, la storia di chi ha creduto nella verità e nella giustizia, per guidare, in tal modo la  crescita dei nostri ragazzi”  Ogni mese è dedicato ad  uno o più profili: Maria Falcone, Rita Atria, Piera Aiello, Francesca Morvillo, Felicia Bartolotta Impastato, Lea Garofalo, Rita Borsellino, Federica Angeli, Gelsomina Verde, Matilde Sorrentino, Silvia Ruotolo, Alessandra Clemente, Marcella Stagno,Teresa Buonocore, Manuela Loi.Tra queste, si ricorda, in particolare, la storia di qualcuna meno nota come Matilde Sorrentino, “mamma coraggio”, la quale, a Torre Annunziata, ha denunciato i pedofili che hanno abusato di suo figlio e di altri bambini; di Emanuela Loi, agente di scorta della Polizia  di Stato, uccisa in servizio insieme ai suoi colleghi e al magistrato Paolo Borsellino;  di Teresa Buonocore, che ha denunciato gli abusi su sua figlia e un’ amichetta, per questo uccisa  dalla camorra; di Piera Aiello,cognata di Rita Atria, per ventisette anni sotto protezione, prima Parlamentare della Repubblica italiana, testimone di giustizia e ancora,  di Marcella Stagno, fondatrice e redattrice di “Radio Aut”, al fianco di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio 1978.Memoria particolare,poi, é stata  quella di Felicia Bartolotta Impastato, anche attraverso la lettura di versi, scritti da Salvo Vitale, per non dimenticare la tenacia di una mamma che è stata la prima donna a costituirsi parte civile contro Cosa Nostra e che, per ventisei anni,ha lottato per far conoscere la verità su suo figlio.

Alla fine dell’evento, è stato proiettato un video in cui i ragazzi hanno illustrato il percorso parietale presente nel liceo metese per dire “Non tacete! “dinanzi a qualsiasi violenza o

 malaffare: l’unica risposta  da dare per essere  veramente uomini e donne liberi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.